PANTHEON EGIZIANO AMULETI E TALISMANI FORMULE ERBE LETTERE E NUMERI MEDITAZIONE MAGIA DELLE ESSENZE MAGIA DELLE CANDELE
L'uomo, se veramente lo vuole, può affinare le sue facoltà e incanalare le onde elettromagnetiche emesse dal suo cervello. Il pensiero umano produce energia, l'energia crea la forza e la forza crea l'azione. Concetti semplici che conducono ad una riflessione capace essa stessa a scalfire quella barriera che ognuno di noi innalza attorno alle proprie facoltà. Il dubbio e il pessimismo provocano onde negative che annullano le forze elettromagnetiche che possiamo invece emettere per incanarle e per raggiungere uno scopo. Si deve quindi essere fiduciosi e rilassati mentre il nostro pensiero viene lanciato con forza e fermezza. La meta da raggiungere deve essere formulata mentalmente, ad alta voce o scritta senza incertezze. Il pensiero del nostro desiderio formulato giornalmente almeno per 15, 20 minuti, visualizzandolo come se stesse accadendo nella realtà, sarà utile per far si che il nostro cervello si riabitui e si rieduchi a lanciare quelle onde elettromagnetiche che sono capaci di realizzare i nostri desideri. Tutti, benchè ci profesiamo scettici, ci circondiamo nella vita di tutti i giorni di strani amuleti che divengono per noi compagni insostituibili e li consideriamo veramente efficaci. Il solo credere in questa efficacia fa si che l'oggetto divenga realmente dotato di sottili virtù. Stiamo parlando del ferro di cavallo, del trifoglio a 4 foglie, della medaglia di S. Cristoforo nascosta in macchina, di un soldo bucato, della zampa di coniglio e, per i più istruiti sul tema, della mano di Fatima, la coda disseccata di una lucertola, della corda dell'impiccato ( difficile da reperire di questi tempi... ) e tanti altri. 

Ne abbiamo citati alcuni come esempio ma la gamma sarebbe assai più vasta. Ma cos'è veramente un talismano? che differenze ci sono tra questo e gli amuleti? Gli amuleti sono oggetti che possono essere di qualsiasi specie come abbiamo appena spiegato mentre il talismano, la cui radice etimologia, indica derivare dal greco Telesma che significa rito religioso. E' infatti mediante un rituale ben preciso che viene costruito un talismano tenendo conto degli influssi dei pianeti, del giorno della sua costruzione, dei metalli e dei segni cabalistici da tracciarvi al di sopra. Il simbolo in magia è una cosa assai importante in quanto il simbolo tracciato di un talismano è a tutti gli effetti ciò che vogliamo realizzare, spingere verso o lontano da noi. LA COSA RAFFIGURATA E' LA COSA STESSA. Unendo al simbolo le onde elettromagnetiche che scaturiscono dal nostro pensiero/desiderio si crea a tutti gli effetti un VERO talismano magico.


-
APPROFONDISCI:


-
I GENI, ENTITA' CHIAMATE ANCHE "INTELLIGENZE"


- LA SIGILLAZIONE DEI DESIDERI


- I PANTACOLI DELLl'ABATE JULIO


- I SALMI ASSOCIATI AI PANTACOLI DELL' ABATE JULIO


- I SIGILLI ANGELICI


- PANTACOLI TRATTI DA ENCHIRIDION E IL GRIMORIO DI HONORUS


- I PANTACOLI CABALISTICI DI AGRIPPA


- IL VERO RITUALE ESORCISTICO DELL'ABATE JULIO


- LA MEDAGLIA DI SAN BENEDETTO


- IL TALISMANO STERMINATORE E IL QUADRATO DI GIOVE

"Se sei capace di scorgere l'idea
dietro il simbolo tu al fine conoscerai
l'anima delle cose".
Conte di Saint-Germain

La Spada Pantacolare

Nell'edizione del 1660 deIl'Enchiridion compare la "spada pantacolare" riprodotta qui a fianco. La spada, avvolta attorno alla sua lama, si vede una fascia che reca la frase seguente:
Deo duce, ferro comite
. vale a dire: " Dio è la mia guida e la spada è la mia compagna".
Questa è un immagine di difesa contro gli attacchi dei nemici e di offesa nei confronti di qualsiasi minaccia proveniente sia da uomini cha da entità maligne.
V
a vergata su carta pergamena o incisa su una piastra d'oro il giorno della Domenica. Mentre si prepara far fumigare un composto di incenso preparato con Artiglio del Diavolo, Erica e Cedro del Libano ( reperibili in erboristeria ). Parte di questa polvere, invece di bruciarla, va lasciata per una notte sulla figura adagiata in una scatola di legno.
Dopo di che la si può indossare
.
La tradizione la indica come efficace contro malattie, contro le ingiustizie, i tentativi di sopraffazione, contro i malefici.

tridente di paracelso
Tridente di Paaracelso




Paracelso ( 1493 - 1541 )

Il suo vero nome era Teofrasto Bombast von Hohenheim. Nacque a Hensiedelm e seguì gli studi a Basilea e per un certo periodo fu allievo di Tritemio che lo condusse verso l'occultismo. Studiò medicina ma fu allontanato dal luogo di origine per le sue idee considerate controverse.
Gli storici lo definiscono come il padre della medicina moderna sebbene le sue teorie apparissero infarcite delle superstizioni tipiche della sua epoca.Egli sosteneva, non certo a torto, che "l'argilla di cui è composto l'uomo", il limus terrae, era formata da tutti gli elementi chimici che esistono in natura.
Tra questi elementi si annoverano il sale, lo zolfo e il mercurio. Asseriva anche che la forza del pensiero conduceva al dominio della mente universale e anche qui, secondo noi, nulla da eccepire. La sua morte viene commemorata il 24 settembre e in quel giorno, attraverso riti per la salute, viene invocata la sua preziosa assistenza. Sostenitore della Magia Simpatica applicata alla cura del corpo umano, egli curava più che un "arto offeso" la raffigurazione dell'arto stesso e guarendo in questo modo la persona, alla quale l'arto o l'organo apparteneva.
Partendo dall'ipotesi che ogni malattia derivi da uno squilibrio di elementi chimici e da un attacco esterno, generato da pensieri negativi altrui ( malocchio, odio, fattura ecc.. ) Paracelso usava guarire le persone usando anche il suo Tridente capace di armonizzare chimicamente una persona affetta da un male, come ad esempio poteva esserlo l'impotenza. egli diceva:
"Se artefici e venefici, frutto della cattiveria e dell'arte di uomini perversi, hanno ottuso la virilità, un ferro di cavalo trovato in strada servirà a foggiare un tridente di ferro nel giorno e nel'ora stessa di Saturno. Sulle punte di questo tridente e sull'impugnatura Tu inciderai nel giorno del sole
( Domenica ) al mattino prima che l'astro sorga,i caratteri e le parole così si trovano incise sulla figura. Indi conficcherai il tridente nel letto di un corso d'acqua,in modo che l'impugnatura non ne emerga minimamente e che sia difficile scoprirlo.
In tal modo tu sarai liberato dal sortilegio in capo a nove giorni e colui che ti avrà fatto soffrire si vedrà colpito da qualche altro male che non lo abbandonerà tanto presto"

Ovviamente la "cura" si può applicare anche per altri disturbi e il tridente, dopo averlo forgiato su potente ferro, elemento caro a Marte, che protegge, difende e dona forza, guarigione e benessere perché si trova sotto gli influssi del fuoco e usato per tradizione nei riti di guarigione; lo si può nascondere all'interno di un muro di casa come difesa delle persone che la abitano, all'interno di un ciondolo da portare al collo come difesa personale contro fatture, malocchio e malelingue o con lo scopo di guarire. L'importante è che nessuno lo possa vedere mentre agisce nell'ombra.

-EMail Contact DarkMaster BethStrega Home Page Index Builder Web ©BETH