angelo nero
sette spiriti di luce


"Esiste un certo nesso naturale tra certe lettere, parole, numeri,
gesti, profumi, cosicchè ogni idea o spirito può
venire composto
o evocato mediante l'uso delle cose
che sono in armonia con esso,
ed esprimono
parti della sua natura."
A. Crowley

div
CHI SONO I 7 SPIRITI DI  LUCE
SCOPRI LO SPIRITO CHE PRESIEDE IL GIORNO DELLA TUA NASCITA
IL NUMERO 7 E LA LEGGE DEGLI OPPOSTI
LE FORMULE PER EVOCARE OGNI SPIRITO DI LUCE
RITUALI
div









libro di magia
simboli dei pianeti










Queste sono le miscele degli incensi planetari:
Per la LUNA e lo Spirito di Luce ad essa associato bruciare sandalo, zenzero, gelsomino, mirra e tuberosa.

Per MARTE
e lo Spirito di Luce ad essa associato bruciare grani di pepe nero, rovere, benzoino, geranio, ortica.

Per MERCURIO
e lo Spirito di Luce ad essa associato bruciare chiodi di garofano, camomilla, cannella, fiori di lavanda, storace, scorza di limone, prezzemolo, coriandolo.

Per GIOVE
e lo Spirito di Luce ad essa associato bruciare legno di cedro, resina di incenso in polvere, fiori di zafferano, benzoino, menta, quercia.

Per VENERE
e lo Spirito di Luce ad essa associato bruciare petali di rosa pestati, noce moscata, sandalo rosso, verbena, fiori d'arancio, melo.

Per SATURNO
e lo Spirito di Luce ad essa associato bruciare mirra, storace, ruta, cipresso, muschio, tarassaco.

Per il SOLE
e lo Spirito di Luce ad essa associato bruciare gomma arabica, olibano, zafferano, scorza di arancia, girasole, alloro, l'incenso maschio detto OLIBANO.







I RITUALI

Prima di iniziare un rito, bisogna considerare a chi esso si rivolge.
Se si rivolge alla LUNA bisogna lavorare dopo il tramonto e sempre di notte quando la luna è presente nel cielo. Se è per il SOLE si lavora verso mezzogiorno, all'alba, qualche volta al tramonto ma mai di notte. Per MERCURIO si opera di giorno per tutte le questioni pratiche e per i rapporti sociali, la notte solo per le cose nascoste, per eliminare un'ostacolo. Per VENERE si lavora dopo il tramonto e all'alba solo per proteggere le relazioni amorose. Nell'ora del Vespro ( verso le 5 pomeridiane ) Venere è più legata ai piaceri della sessualità, alla procreazione, mentre al mattino è più guerriera. Per MARTE si lavora di giorno. Per Giove si lavora di giorno per l'abbondanza e alla notte per il misticismo, la conoscenza e la spiritualità. Per SATURNO si lavora di notte perchè SATURNO è chiamato "lo scuro" o il "nero". A ogni pianeta è abbinato uno spirito di luce, perchè i pianeti sono i troni  o i seggi sui quali essi sono assisi. Ogni spirito concede la sua forza a chi gli chiede aiuto e questa forza viene ricevuta in modo diverso da ogni singolo richiedente. Essi benchè benevoli, non sono mossi dalla bontà nei nostri confronti, ma agiscono bensì spinti dal dovere, in quanto i 7 spiriti operano per l'evoluzione universale.
Nell'universo ci sono vari stadi di evoluzione del pensiero e poichè l'energia viene dal pensiero, quando pensiamo entriamo in contatto con l'energia più alta che è la luce.
E poichè la luce è pensiero, la candela, strumento di luce, ci avvicina al pensiero. La candela è il nostro mediatore, lo strumento alleato che con le sue vibrazioni trasforma la nostra invocazione in onde elettromagnetiche che salgono fino a raggiungere il punto desiderato. Non da sola, ma accompagnata da profumi, incensi, e soprattutto dal nostro pensiero, fa si che concretizzi il desiderio espresso durante un rituale, un'invocazione, un incantesimo. In magia la candela e l'incenso hanno da sempre trovato la loro giusta collocazione perchè i maghi da tempo hanno compreso quante e quali potenzialità si trovino in questi strumenti che hanno anche la qualità di penetrare dentro il nostro spirito esaltandone i poteri e la forza applicata alla volontà. Incensi, profumi e candele sono stati usati sin dall'antichità durante lo svolgimento di riti cosiddetti pagani ed è per questo che la chiesa, all'inizio, fu restia ad inserire all'interno del culto anche questi strumenti pensando che, essendo legati al mondo pagano antico, contaminassero la chiesa invece di arricchirla. Ma si dovettero ricredere perchè incensi e candele non sono altro che un mezzo che ci unisce alle sfere più alte e profonde e quindi sono utili anche come offerte votive ai santi e per accompagnare le preghiere e per la richiesta di grazie.


COLORI E CANDELE

Ogni spirito di Luce gradisce una o più candele del colore a lui associato e che è associato anche al giorno e al pianeta che lo Spieiro domina. Nel capitolo SCOPRI LO SPIRITO CHE PRESIEDE IL GIORNO DELLA TUA NASCITA abbiamo visto nel dettaglio le associazioni tramandate dalla tradizione esoterica specificata anche dal grande Pietro de Abano.

Vediamo ogni colore nello specifico.
Il nero è negativo in quanto è il nero il colore del lutto, il colore che rappresenta le forze telluriche, ed è simile all'egoismo perchè assorbe la luce e non la restituisce. Ma proprio per quest'ultima capacità, la candela nera viene usata per assorbire le negatività in un luogo. Il nero assorbe e separa, rende positivo il negativo. La candela bianca rappresenta la purezza, la spiritualità. Al contrario della candela nera, la bianca riflette e non trattiene, purifica ma si sporca. E' il colore stesso della luce ma non sempre è positivo perchè significa indebolimento; bianco è il colore della morte, il pallore cadaverico, il volto di chi ha un malore, il bianco facilmente si sporca mentre il nero rimane inalterato.
Quando si usa una candela bianca è utile abbinarla sempre ad una nera perchè avvenga l'equilibrio oppure un pezzo di tormalina nera che assorbe le negatività e un cristallo di rocca che dà la luce.
La candela blu o azzurra. Il blu è il colore del cielo notturno nel quale risplendono le stelle divine. Il celeste è la verità, il potere occulto, la medianità. Una rappresenta il cielo notturno, l'altra il cielo diurno dominio del sole. Questi colori non sono comunque legati alla materia ma sono bensì legati alla divinità.
Non a caso i nobili sono considerati di sangue blu, blu visto come sinonimo di eternità e continuità. Questi sono i colori giusti per creare una vibrazione celeste o per trovare un'ispirazione; crea un contatto con il mondo uperiore per richiamare la potenza e distaccarsi dalla materia.
La candela verde ha il colore della vita, è simbolo di abbondanza e fertilità. Questo è il colore della fortuna, della generosità, della rigenerazione, della fecondità, del lavoro produttivo.
La candela giallo-oro. Questo colore è simbolo di intelletto, di immaginazione, del potere della mente. Significa anche estro artistico e fascino, sicurezza e condizioni elevate.

L'oro attrae le influenze più nobili, è il colore solare e sinonimo di splendore, regalità, trionfo e potenza.
La candela rossa porta il colore della salute, dell'energia, della forza, della potenza sessuale e del coraggio. Il suo messaggio è legato alle cose materiali come la passione, la combattività e il vigore. Il rosso è anche il colore del fuoco della distruzione, è il sangue del sacrificio, dei conflitti. E' il colore che stimola a combattere ma anche a litigare.
La candela rosa. Il colore richiama il rosso diluito con il bianco o viceversa ad un bianco con una aggiunta di rosso; ha i connotati del rosso ma molto meno aggressivo ed è quindi accomunato all'amore, al sentimento esaltato nelle favole romantiche.
E' armonia, affetto. E' questo il colore che possiede le vibrazioni usate per risvegliare i sentimenti più alti, per portare la pace e appianare le divergenze nella coppia o tra amici, per rendere una persona più serena e pacifica. Il rosa del sole al tramonto è il momento più magico della giornata.
La candela grigia ha su di se un colore terribile perchè non è definibile. Non ha il coraggio di ciò che è, non ha personalità, si può definire bastardo. Il grigio crea nebbia e confusione, suscita inerzia; è sinonimo di tristezza ma può essere utilizzato per rallentare e bloccare gli eccessi.
La candela marrone è legata alla terra, al legno, alla stabilità, dona concretezza, sicurezza, aiuta ad essere semplici e pratici. E' utile nelle cause di lavoro, per lo studio. E' la terra che da i suoi frutti.
La candela arancio ha in se due colori, il rosso e il giallo che uniti assieme danno scossoni forti. E' il colore più spirituale che dà scossoni forti. Stimola in maniera equilibrata e dona buon umore.
La candela viola ha in se il più alto dei colori, è la meta suprema e anche il colore più odiato. Ha un'alta frequenza e non tutti sono capaci di sostenerla. Fa riflettere, fa vedere, spinge al sacrificio, alla rinuncia. Aiuta a distaccarsi dalle dipendenze e dagli amori sbagliati, è spirituale.
La candela color argento porta il colore della luna, del magnetismo, rappresenta la femminilità anche nelle sue espressioni feconde. Respinge le potenze negative e apre le porte al piano astrale. E' ricettivo ed intuitivo, magnetico, stimola la fecondità del pensiero e le facoltà medianiche. Porta verso altri mondi, verso le pratiche divinatorie, la magia dei sogni che ci connette con altre alte dimensioni.

Quando il nostro scopo è rivolto a uno dei 7 Spiriti di Luce dobbiamo tenere conto del colore gradito allo Spirito che presiede anche il giorno della nostra nascita e del suo pianeta ma è possibile mettere in pratica un rituale legato ad uno spirito di Luce non legato al giorno della nostra nascita.

INCENSI PLANETARI

Quando si bruciano le piante disseccate o l'incenso facciamo si che attraverso il fuoco e la combustione si sprigionino le energie e si diffondano nell'ambiente raggiungendo le divinità. Le fumigazioni purificatrici ci mettono in contatto con gli elementi, l'anima, l'aldilà, La sua funzione è simile a quella della candela ma ha in più il pregio di essere profumata e ogni profumo ha le sue doti e il suo potere sia su di noi che sull'esterno. Quando si parla di incenso si intende quello liturgico o le resine come il benzoino o la mirra o le miscele come gli incensi planetari o le erbe bruciate nel contenitore apposito di coccio sopra un pezzetto di carboncino. Per questi ultimi utilizzare miscele di fiori, foglie, radici, erbe, legni e spezie. Bruciandoli potete accorgervi che non tutti hanno degli odori gradevoli ma pensate sempre che non siete voi i destinatari di questi profumi ma bensì le entità alle quali vi state rivolgendo. Mentre l'incenso fumiga passateci sopra le vostre mani, le candele e gli altri oggetti che utilizzerete nel rito. Qui accanto la tabella con le miscele di incensi.

PER CIO' CHE CI ACCINGIAMO A FARE ABBIAMO TUTTI GLI INGREDIENTI NECESSARI. METTETEVI ORA CON L'ANIMO CALMO E RILASSATO IN UNA STANZA E QUI ACCENDETE L'INCENSO PLANETARIO DEDICATO AL VOSTRO SPIRITO DI LUCE. SULL'INCENSIERE PASSATE LE VOSTRE MANI, LA CANDELA DEL COLORE APPROPRIATO ALLO SPIRITO DI LUCE CHE PRESIEDE IL VOSTRO GIORNO DI NASCITA, UN PEZZO DI PERGAMENA (SE NON L'AVETE POTETE USARE ANCHE CARTA NORMALE PURCHE' BIANCA E SENZA RIGHE O DISEGNI) E UNA PENNA DEL COLORE GIUSTO CHE AVRETE COMPRATO APPOSITAMENTE E CHE USERETE SOLO PER QUESTO SCOPO.
FATE TUTTO QUESTO IN SILENZIO E CON ESTREMA SERIETA' E  CALMA INTERIORE.
IL GIORNO PER FARE QUESTO DEVE ESSERE QUELLO DELLA VOSTRA NASCITA O QUELLO PRESIEDUTO DALLO SPIRITO CHE PUO' RECARVI SOCCORSO E NEL PERIODO (MATTINA, POMERIGGIO, VESPRO, NOTTE), CHE SI ADATTA AL PIANETA DELLO SPIRITO. ACCENDETE LA CANDELA E PONETELA DI FRONTE A VOI, SCRIVETE LA VOSTRA RISCHIESTA CON MOLTA CHIAREZZA INIZIANDO CON IL DIRE CHI SIETE, NOME E COGNOME E CHE COSA CHIEDETE. LE RICHIESTE DOVRANNO ESSERE CHIARE E SINCERE, UNA RICHIESTA DI AIUTO, UN'ISPIRAZIONE PER USCIRE DA UN PROBLEMA, UN CONSIGLIO O QUALSIASI ALTRA COSA VI STIA A CUORE A PATTO CHE SIA RIVOLTA IN POSITIVO PERCHE' SOLO COSE POSITIVE POSSONO DONARVI GLI SPIRITI DI LUCE. SE PENSATE DI SFRUTTARE NEGATIVAMENTE QUESTO RITO SCORDATEVELO, NON AVRESTE L'EFFETTO DESIDERATO E RISCHIERETE DI ESSERE PUNITI DALLO SPIRITO. DOPO CHE AVRETE SCRITTO IL MESSAGGIO LEGGETELO AD ALTA VOCE PERCHE' ANCHE LA VOCE SIA VEICOLO PER FAR SI CHE LA RICHIESTA ARRIVI LONTANO. PRONUNCIATE TRE VOLTE IL NOME DEL VOSTRO SPIRITO DI LUCE AGGIUNGENDO:

"ALLA FIAMMA DI QUESTA CANDELA AFFIDO LA MIA PREGHIERA"

POI BRUCIATE IL BIGLIETTO NELLA FIAMMA DELLA CANDELA. RIMANETE PER QUALCHE MINUTO IN SILENZIO ED ASPETTATE. PIU' SIETE TRANQUILLI E RILASSATI PIU' AVETE POSSIBILITA' DI ENTRARE IN CONTATTO CON LO SPIRITO DI LUCE. RARAMENTE QUESTI SI MANIFESTANO FISICAMENTE A CHI SI RIVOLGE A LORO, IL PIU' DELLE VOLTE IL MODO CHE USANO PER RISPONDERCI E' ATTRAVERSO UNA SENSAZIONE, UNA IMPROVVISA EMOZIONE, UN'ISPIRAZIONE RELATIVA ALLA SOLUZIONE DEL NOSTRO PROBLEMA. ESSI CI SUGGERISCONO LA VIA DA SEGUIRE A LIVELLO DI PENSIERO. CHIUDIAMO IL RITO RINGRAZIANDO E ATTENDIAMO UN SEGNO DELLA LORO RISPOSTA CHE PUO' ARRIVARCI IN QUALSIASI MODO, MA SE NON SIAMO SUFFICIENTEMENTE RILASSATI ED ESTRANIATI DALLA REALTA', POSSIAMO COMUNQUE PERCEPIRE IL LORO MESSAGGIO NEI GIORNI SUCCESSIVI ATTRAVERSO I SOGNI, QUANDO LA NOSTRA MENTE RAZIONALE DORME E ABBASSA LE SUE DIFESE.

BASTA PORSI NELLO STATO D'ANIMO PIU' GIUSTO PER ASCOLTARLI.

Home Page Index E-Mail Contact DarkMaster BethStrega Builder Web ©BETH