PROSEGUI CON:
Le Dee Madri Rito per invocare una Dea Madre TORNA ALLE FESTE ESOTERICHE


donna con serpente


RITO PER INVOCARE UNA DEA MADRE

" Splendenti Signora del Cielo,
Signora della Luce Risplendente,
Dea della fecondità,
della vegetazione,
della bellezza e dell'amore
Ascolta il mio richiamo o grande ( pronunciare il nome della Dea alla quale vogliamo rivolgerci ) e accetta le mie offerte
Io desidero ( ... inserire la propria richiesta inerente a ciò che ella ha facoltà di donare )
Grande Madre esaudiscimi"

Con queste parole richiamare a se i favori della della Dea che abbiamo scelto.
Le offerte saranno composte da una candela color verde,
da far bruciare completamente, un incenso composto da otto o sei elementi sia essi resine o erbe disseccate e che si trovano sotto l'influsso di venere ( vedi capitolo erbe Planetarie ) che faremo ardere un venerdi meglio se di Luna crescente o Piena. La richiesta va scritta su di un pezzetto di pergamena vegetale ( facilmente reperibile in qualsiasi cartoleria ) e letta tre volte prima di bruciarla alla fiamma della candela per farla poi consumare assieme all'incenso. Accanto all'incensiere e alla candela ponete anche una piccola ciotola contenente del sale grosso marino e un calice con acqua.
Se avete la possibilità di prendere un po di acqua che sgorga da una roccia, in un luogo all'aperto, da una fontanella spontanea in un bosco sarebbe perfetto. In mancanza di tutto questo accontentatevi di quella del rubinetto o che sgorga delle fontane che ancora si trovano nelle nostre piazze.
Sarebbe utile altresì contornare tutti questi oggetti che compongono il rito con delle pietre che si trovano anche esse sotto l'influsso di Venere ( Vedi nel capitolo pietre e profumi, le pietre magiche ) in quanto possiedono la proprietà di attirare e rendere concreto un desiderio. Inserire nel cerchio di pietre e minerali anche un pezzo di calamita o di ambra o del semplice ferro che rafforza le azioni fatte.
Alcuni testi piuttosto antichi consigliano di far scendere un poco del proprio sangue nella mistura di incenso pungendosi l'anulare sinistro con uno spillo.
Questa parte è facoltativa.

Concludere il rito ringraziando con il cuore per ciò che la Dea vorrà elargirvi.
Dopo una lunazione ripetere se si sono avuti pochi risultati o per rafforzare il rituale ben riuscito.
In questo caso nella richiesta specificare che si desidera cementare i risultati ottenuti.
Tra le offerte sono graditi anche fiori e cibi da disperdere poi in natura come ulteriore offerta alla natura e agli animali.
Una delle pietre che componevano il cerchio portarla su di se.






Builder Web ©BETHE-Mail Contact DarkMaster BethStregaHome PageIndex