-

cà delle anime genova
Cà delle anime.
Una ex locanda infestata dai fantasmi


La Cà de Anime, o casa delle anime, si trova a Voltri sulla antica Via dei Giovi nella provincia Genovese.
Questa casa
oggi è tornata ad essere una abitazione privata ma un tempo era una locanda che offriva ristoro ai viandanti. Non ha comunque una buona fama ( meno che per i cacciatori di fantasmi ) e vogliamo parlarne anche noi in questa sede casomai qualcuno ancora non la conoscesse, anche se su internet si parla molto di lei come una casa altamente infestata dai fantasmi.
I gestori della originaria locanda non erano certo tipi dei più “onesti” dato che, durante la notte, derubavano e uccidevano i clienti più ricchi che li si fermavano a pernottare e poi gettavano i corpi dei malcapitati in una fossa per cancellarne ogni traccia. Un giorno però i gestori vennero scoperti e giustiziati e pagarono per ogni ruberia e assassinio commesso.

Da quel momento nessuno volle più saperne di soggiornare nella Cà de Anime e la casa rimase disabitata per lungo tempo sino a quando, dopo la fine della seconda guerra mondiale, un temerario non la acquistò noncurante delle molteplici voci di spettri che “giravano” attorno ad essa. Gli inquilini raccontano di ciò che si verifica oggi tra quelle mura come, ad esempio, i voli di stoviglie e lo spostamento di oggetti che cambiano posto da soli. Ma il fatto più “famoso” è legato ad una giovane che si manifesta ancora nelle notti di luna piena vagando in quei luoghi in preda ad una profonda disperazione. A chiunque si imbatta in lei chiede notizie del suo fidanzato scomparso e morto ucciso dagli antichi gestori della locanda.
Lo spirito della sventurata ragazza vaga tra quelle mura e in quei luoghi senza darsi pace e prosegue
ancora oggi la disperata e infruttuosa ricerca dell'amato. Al suo passaggio si dice che è possibile sentire nell'aria un dolce profumo di rose. Queste anime desolate sono state private in modo violento della loro vita terrena e nessuno può rendere loro piena giustizia e nemmeno il tempo di cui sono state ingiustamente private. Diamo loro, almeno, il rispetto che meritano.


BETH



TORNA AD ARGOMENTI E MISTERI

Cà delle anime a Genova