torcia














TORNA AD ARGOMENTI E MISTERI



E' chiamata la casa delle streghe o casa rossa e si trova a Bindo di Cortenova nel Lecchese.
Oggi se ne parla molto anche sul web per le varie storie misteriose che le aleggiano attorno, per la presenza di presunti fantasmi, per le messe nere che si sono tenute in ciò che rimane delle sue stanze interne, per il fatto che
nei primi anni venti anche Crowley gli aveva messo gli occhi addosso pensando di farne il punto di riferimento di una setta segreta dedita al culto di satana e qualcuno dice anche ai sacrifici umani, cosa che Crowley poi fece a Cefalù prima di essere sfrattato dall'Italia per mano di Mussolini e soprattutto per la vicenda terribile che i suoi proprietari, i conti de Vecchi, avrebbero vissuto prima di abbandonarla.
Nessuno parla più di Felice De Vecchi come eroe delle Cinque Giornate di Milano e comandante della Guardia Nazionale ma ovviamente questo particolare non fa certamente notizia sovrastato come è da tutti gli altri fatti decisamente più eclatanti e succosi.
La tenuta è scivolata nell'attuale e profondo stato di abbandono a partire dagli anni '70 ed è stata saccheggiata, devastata e trasformata in un ritrovo per tossici. Sembra proprio che sia una abitazione "maledetta" e la sua Via Crucis non si estingue qui. I progetti dei lavori di reestauro sono stati bloccati in quanto sulla villa grava anche un pericolo idrogeologico a seguito di una valanga che travolse Bindo nel 2002 e che la sfiorò miracolosamente. Per questo è stato deciso di installare una recinzione tutto attorno alla proprietà che dovrebbe anche scoraggiare e  allontanare i curiosi e i male intenzionati da quel luogo martoriato.
Ma la storia antica a monte di tutto questo e che scatenò la nomea negativa della villa costringendo i proprietari alla fuga oltre che fare della villa il luogo più ambito dai cacciatori di fantasmi?
Non ce ne siamo dimenticati anche se riportiamo questa storia alla fine della pagina.
Si racconta che verso la fine dell'800 il conte de Vecchi fece ritorno a casa e si trovò di fronte ad una scena raccapricciante: la moglie era morta ( uccisa? ) con il volto orrendamente sfigurato mentre la figlia era scomparsa. A seguito di questo terribile fatto che il conte, in preda ad un profondo dolore, si suicidò.
Questi sono i fatti luttuosi riportati dalla cronaca e per questo la villa sia stata abbandonata.

Ma non ci dimentichiamo che Villa de Vecchi, prima di trasformaarsi in una lugubre e cadente casa degli spiriti, ha vissuto vicende più che normali legate alla quotidianeità di una agiata famiglia aristocratica.
Un tempo la villa era maestosa, contornata da uno splendido giardino e il conte de Vecchi dava delle grandi feste invitando a sontuose cene i personaggi più illustri del momento.

Più volte è stata anche messa all'asta dall'attuale proprietario ma tutte le storie che le gravano addosso come un pesante sudario fanno scappare tutti i possibili acquirenti. Il nostro interesse verso questo è legato al fatto che anche qui si può rilevare una grande attività elettromagnetica.
È sempre questa che attira la nostra attenzione perché la si può considerare come la causa primaria di tutti gli svariati fenomeni che ancora sfuggono alla nostra comprensione e che etichettiamo ancora con il nome di fenomeni paranormali. Un luogo del genere contribuisce ad agevolare la percezione di tutti quei fenomeni legati alla presenza di fantasmi.
Consideriamo in fine il fatto che nel giardino si trovava una grande fontana. E' risaputo che l'acqua conduce, essa è elettricità pura e da sempre viene considerata come un "varco" che unisce l'aldiqua con il distante al'aldila.


BETH

interno casa rossa villa de vecchi
villa de vecchi la casa rossa nei bei tempi andati
Crowley la bestia 666
Crowley la bestia 666
anima
Builder Web ©BETH E-Mail Contact DarkMaster BethStrega Home Page Index