strega
LE ERBE PLANETARIE
GLI INCENSI COMPOSTI
incenso magico

Prosegui con:
LE ERBE PIU' USATE IN MAGIA
ALTRE CLASSIFICAZIONI DI ERBE
INCENSI MAGICI E FUMIGAZIONI
USI MAGICI TRADIZIONALI DI ALCUNE ERBE

misture di incenso








RADICE DI MANDRAGORA
E’ la pianta píù ricca di storia.
Appartiene alla famiglia delle solanacee e cresce soprattutto nelle regioni meridionali della nostra penisola. La tradizione popolare la vuole generata dallo sperma e dal grasso caduti dal corpo di un impiccato.Certamente è stato il suo aspetto antropomorfo a stimolare così efficacemente la fantasia umana. E' una pianta velenosa che non va assolutamente ingerita, tuttavia le sue fumigazioni perdono qualsiasi effetto nocivo.
Utilizzo Magico: la radice di Mandragora costituisce un talismano universale: favorisce l’amore, la prosperità, la salute, il potere e può essere utilizzata sia intera che in polvere per qualsiasi tipo di rituale magico. E’ in pratica la sintesi di tutti i poteri occulti del regno vegetale e astrale.







candela
Prima di adoperarsi da soli nella pratica curativa, interpellare sempre il proprio erborista di fiducia.
Le piante fanno un gran bene ma esistono anche casi di intolleranza e vanno sempre seguite le dosi e i periodi di assunzione indicati da un esperto in materia. Le erbe sono da considerare come dei veri e propri medicinali che si ritrovano nella composizione dei medicinali chimici.


ALTRE CLASSIFICAZIONI DI ERBE

FELCE
Era famosissima durante il medio-evo poiché rientrava in quasi tutti i trattati erboristici con molteplici proprietà.
La Felce è notevolmente efficace contro i vermi intestinali ed in particolare la Tenia.
Utilizzo Magico: di questa pianta in magia si utilizza principalmente il rizoma: bruciato o posto vicino all’orecchio durante il sonno dona la chiaroveggenza e i sogni profetici. 
La Felce è posta sotto l’influenza del Sole e di Mercurio.

NOCCIOLO
E’ un arbusto che cresce in zone collinari e sub-montane. Viene particolarmente indicato nei casi di emorroidi, vene varicose, varici, flebiti, diarrea e ipersudorazione.
Utilizzo Magico: con i suoi rami i rabdomanti fanno le bacchette per cercare l’acqua così come i maghi le bacchette per i loro rituali magici. Per i popoli del Nord il Nocciolo è simbolo di fertilità e saggezza ma viene anche reputato il legno migliore per preparare scudi magici e cerimoniali.
E' inoltre utilizzato nelle pratiche divinatorie e terapeutiche e alcuni testi antichi lo consigliano per ottenere la fedeltà coniugale. E’ posto sotto l’influenza di Mercurio e in parte del Sole.

ESTRAGONE
Pianta originaria dell’Asia-Settentrionale ma presente ormai in in tutto il mondo dalle proprietà antisettiche, carminative, digestive e stimolanti.
Utilizzo Magico: questa pianta, ed in particolare la sua radice, che gli Arabi chiamano "Tarkhom", ha straordinari poteri afrodisiaci e di richiamo magico-sessuale sfregandosi anche il corpo e le vesti con questa radice. L’Estragone è posto sotto l’influenza di Venere e di Marte.

ANICE
La parola Anisum deriva dal greco Anayo, brucio, eccito, facendo allusione alle caratteristiche della pianta. I frutti di Anice (detti impropriamente semi) hanno virtù antispasmodiche, digestive, aperitive e stimolanti.
Utilizzo Magico: viene utilizzato per favorire le operazioni finanziarie e lavorative. E’ inoltre utile per infondere vitalità, ottimismo e altruismo e migliorare i rapporti sociali. In alcune regioni lo usano come amuleto protettivo per gli ambienti e per i neonati. L’influenza planetaria è quella di Mercurio.

MIRRA
Gommoresina che trasuda da alcuni alberetti originari delle coste orientali dell’Africa Settentrionale e dell'Arabia. Nelle terapie erboristiche viene adoperata per le malattie dell’apparato digerente ed in particolare come colluttorio.
Utilizzo Magico: le fumigazioni di Mirra sono fortemente purificatrici e amplificano le vibrazioni positive. E’ inoltre utilissima per la meditazione e la contemplazione. Alcuni la usano per i sacchetti talismanici ed i rituali di guarigione. La Mirra è prettamente lunare anche se alcuni la vogliono sotto l’influenza di Marte e Saturno.

LAVANDA
Arbusto con fiori a spiga piccoli e violetti di odore aromatico. Nelle cure erboristiche viene usata come antiasmatico e calmante. Possiede inoltre proprietà antisettiche e cicatrizzanti.
Utilizzo Magico: per le sue virtù difensive e purificatrici rientra nella composizione di numerosi incensi. E’ molto attiva negli incantesimi di attrazione (successo e fortuna) ma anche nel combattere i legamenti d’amore. 

CEDRO DEL LIBANO
Esistono svariate qualità di questo grande albero, ma quella più conosciuta e la sola ad avere una radicata tradizione magica è quella proveniente dal Libano (Cedrus Libani) da non confondersi con l'altra grande varietà quella Atlantica.
Utilizzo Magico: possiede un forte potere purificatore e la capacità di scacciare i cattivi sogni e allontanare gli spiriti e i geni malvagi. Il legno di questa pianta attira inoltre la prosperità materiale e rientra perciò come ingrediente negli incensi per i rituali di accrescimento economico. Il Cedro è posto sotto l’influenza di Giove ma possiede anche caratteristiche solari.

ERICA
Il nome latino della pianta, derivato dal verbo greco spezzare, alludendo alla sua virtù di disgregare i calcoli urinari. Questo arbusto dai fiori violetti possiede infatti proprietà diuretiche e antisettiche delle vie urinarie.
Utilizzo Magico: in generale viene usata come portafortuna e per potenziare amuleti e talismani. Le scope fatte con ramoscelli di Erica esorcizzano gli ambienti  durante la pulizia dei pavimenti o giornaliera o fatta prima di iniziare un lavoro magico. Fumigazioni di Erica tengono inoltre lontano gli spiritelli ed i folletti.

ISSOPO
Pianta aromatica dallr proprietà aperitive, bechiche, carminative, espettoranti e stimolanti.
Utilizzo Magico: é universalmente conosciuto per le sue virtù purificatric ed è impiegata per le abluzioni e nei rituali purificatori. Tra tutti i popoli antichi l'Issopo veniva utilizzato (se ne adoperavano alcuni rametti come aspersorio) per spruzzare di acqua consacrata altari o luoghi sacri. Appendere un rametto o un sacchettino d’Issopo in casa previene il malocchio e le influenze negative in genere. Questa pianta è astralmente legata alla Luna e a Giove.

TIGLIO
Albero imponente che può vivere fino a mille anni. Nella tradizione erboristica viene impiegato soprattutto per le sue proprietà sedative, antispasmodiche, ipotensive, emollienti e lenitive.
Utilizzo Magico: è considerato ovunque un albero benefico e protettore. I suoi fiori sono ricercati per i rituali d’amore e per propiziare il sonno e i sogni. Il Tiglio viene inoltre inserito nei sacchetti talismanici per proteggersi dai pericoli del corpo. E’ posto sotto l’influenza di Giove e della Luna.

TARASSACO
Pianta di notevole utilità medica dotata di proprietà diuretiche, calagoghe, coleretiche e lassative.
Utilizzo Magico: fumigazioni di Tarassaco accentuano la volontà e stimolano le doti spirituali. Da tempo la tradizione popolare associa questa particolare pianta alla veggenza, alle sedute spiritiche e alle pratiche di legamento. I pianeti abbinati al Tarassaco sono Giove e Saturno.

ARTEMISIA
Il nome di questa pianta è probabilmente legato alla Dea Artemide e alla regina Artemisia che per prima ne scoprì e divulgò le virtù terapeutiche. Ricca infatti di proprietà aperitive e digestive deve essere comunque usata con precauzione perché in dosi eccessive può rivelarsi tossica.
Utilizzo Magico: Bruciata da sola o con altre erbe appropriate sviluppa dei principi attivi che favoriscono gli stati medianici ed i poteri psichici. In Inghilterra questa pianta è infatti parte integrante di rituali evocatori e spiritici. In molti luoghi (compresa l’Italia) viene invece utilizzata per scacciare malefici e negatività. Un infuso di Artemisia è indispensabile per pulire e magnetizzare sfere e specchi magici. Questa pianta è posta sotto l’influenza di Marte e della Luna.

Le erbe più comuni si possono raccogliore personalmente nei
campi ma quando si ha difficoltà di reperire le più particolari ( radici ed erbe intere o già polverizzate ) potete
dare un'occhiata a questo
SITO WEB di una erboristeria fornitissima. http://www.minardierbe.it/

Per maggiori informazioni sui periodi migliori per la raccolta delle erbe guarda anche FASI LUNARI E MAGIA DELLA LUNA ai capitoli dedicati in proposito.



RTIGLIO DEL DIAVOLO
Questa particolare radice viene consigliata per combattere e debellare i dolori articolari e tutti gli stati infiammatori ossei e muscolari.
Utilizzo Magico:
la tradizione magica indica l’Artiglio del Diavolo tra i componenti di tutte le pratiche di legamento, d'amore e di protezione occulta (esorcismi, contro fatture, ecc...). La pianta è posta sotto l'influenza di Marte e di Saturno.
STORACE
Sostanza resinosa estratta dallo "Styrax officinalis". Utilizzo Magico:
viene adoperato principalmente per le purificazioni e per attrarre la prosperità materiale. Protegge dalle forze negative e potenzia tutti gli altri incensi. La tradizione lo attribuisce a Marte e Saturno; altri lo vogliono associato a Giove e Mercurio.
COPPALE
Resina odorosa ricavata da diversi alberi di origine messicana e centro-americana in genere. Le popolazioni pre-colombiane la consideravano la linfa vitale dell’Albero della Vita.
Utilizzo Magico:
la Copale, dall'acre aroma, viene raramente usata da sola, ma bruciata insieme ad altre piante aromatiche o incorporata all’Incenso Maschio (Olibanum). Le fumigazioni sono di supporto durante la meditazione e sono ottime per la purificazione spirituale e per aprire il proprio cuore all’amore. E’ per quest’ultimo scopo che la Coppale viene utilizzata da tempo immemorabile . A questa resina è sotto l’influenza di Sole e Giove.
SANDRACCA
Resina estratta da un albero della famiglia delle conifere originario dell’Africa Settentrionale.
Utilizzo Magico:
i Copti usano questa resina poco conosciuta per rendere più efficaci i salmi di Davide.

KAVA-KAVA

Arbusto molto comune nelle isole del Pacifico del Sud usato principalmente contro le malattie del sistema nervoso.
Utilizzo Magico: E' un validissimo stimolatore di trans, sdoppiamento e proiezione astrale. Bruciato o sospeso davanti alla casa protegge dai malefici; preso in decotto favorisce i sogni profetici.





Builder Web ©BETHE-Mail Contact DarkMaster BethStregaHome PageIndex