donna che dorme


sogno
I sistemi della strega. Primo metodo

Questo è un gioco seguitissimo e semplice, basato sulla previsione delle uscite numeriche divise per "ruote", le città dove avvengono materialmente le estrazioni. Oggi il gioco, al passo con i tempi, si è fatto telematico, ma i giocatori, attaccatissimi come sono alle tradizioni e oserei dire anche superstiziosi, usano da sempre gli stessi sistemi per sviluppare una giocata, famosa è la consultazione della Smorfia, testo utile per trovare i numeri buoni da giocare ricavati dai sogni.
Quello del sogno con Smorfia alla mano è metodo più utilizzato, ma buono è da sempre anche il sistema dell'attualità, ricavare cioè i numeri da un fatto accaduto per giocarli sulla ruota della città che è stata teatro l'avvenimento. Ci sono poi anche dei sistemi matematici accreditati da coloro che credono nella ciclicità dei numeri, nel loro apparire con più o meno frequenza e nel fatto, strano ma probabile, che un dato numero ne chiami un'altro nella successiva estrazione. Ovviamente, se la Dea Bendata non ci è favorevole, qualsiasi metodo risulta poi nullo all'atto pratico e da smpre per questo il giocatore prepara le bollette con il gobbetto o il portafortuna alla mano, per non cadere preda della jella che è sempre in agguato. Metodi veramente efficaci per combatterla non ce ne sono a parte alcuni piccoli accorgimenti per "ingraziarsi" la Dea Bendata e renderla più dolce nei nostri confronti. (Vedi le 7 regole d'oro ) Questi invece sono i metodi che io uso personalmente.

Primo metodo: I NUMERI PERSONALI
Aiutandoci con la Tabella Pitagorica qui sotto trovate i numeri del vostro nome e poi del vostro cognome ed avrete così ottenuto un ambo personalissimo. Sommate assieme questi due numeri ed ecco un terzo numero da aggiungere ai due già trovati per avere un terno. Sommate ora i numeri della vostra data di nascita e con il numero ricavato avrete il quarto numero da giocare. Per trovare il quinto numero buono per la cinquina basterà sommare assieme tutti e quattro i numeri sino a qui ricavati. Naturalmente i numeri che superano i 90 compresi nell'estrazione devono essere ridotti con la cosidetta somma cabalistica.
Facciamo un esempio: MICHELA PIERI NATA IL 5/12/1960 RICAVA LA SEGUENTE CINQUINA:
33 - 39 - 72 - 24 - 15 e volendo il 69, magari da giocare al superenalotto.

Tabella Pitagorica
1 2 3 4 5 6 7 8 9
A B C D E F G H I
J K L M N O P Q R
S T U V W X Y Z
M I C H E L A

4 9 3 8 5 3 1 = 33
P I E R I



7 9 5 9 9

= 39
D A T A




5 1 2 1 9 6 0 = 24

NOME 33
- COGNOME 39 - DATA DI NASCITA = 24
NOME 33+ COGNOME 39 = 72
SOMMA DEL NOME COMPLETO 72 + DATA DI NASCITA 24 = 96 E 9+6=15

Il 96 si può anche invertire ed otteniamo un 69.
Se il numero sommato fosse di tre cifre invece che di due come nell'esempio sopra, lo si può o sammare
(es: 121 diventa 1+2+1= 4) oppure procedere nel seguente modo: mantenere l'1 finale del nostro esempio 121 e sommare assieme solo le cifre iniziali in questo caso l'1 e il 2 che danno il numero 3. Qindi otteniamo il numero 31.

33 - 39 - 72 - 24 - 15 - 69 sono quindi i numeri di Michela Pieri e questi numeri hanno come numeri inversi il 27 - 42 - 51 e come generati i 30 - 3 - 9 - 90 - 6 - 66 - 60 - 12
Sono i 17 numeri del sistema personale di Michela Pieri da giocare sulla ruota di Milano (iniziale del nome) e a tutte per il recupero. Gli altri numeri li abbiamo trovati invertendo i numeri di base, (72 diventa 27, 15 diventa 51, 24 diventa 42); sommando assieme le cifre (33 diventa 3+3=6, 3+9= 12, 7+2= 9, 2+4=6 come 1+5 ) e il numero piccolo, il 3 per esempio, si porta dietro lo zerato (30), il suo gemello (33) e il numero con il 9 finale (39) e il 6 genera il 69 che è già compreso, il 66 e il 60.
E' sempre consigliabile giocare nella quaterna anche le combinazioni di ambo e terno e nel sistema tutte e quattro le combinazioni: ambo, terno, quaterna e cinquina.

Per tradizione ogni giocata deve essere ripetuta tre volte.
candela