occhi
TORNA ALLA LISTA DELLE PRESENZE
Lei è nera, terribile e temuta da tutti. La chiamano reaper, la morte, l'innominato o la Nera Signora con la falce.
Ha tantissimi nomi che la identificano ma nessuno mai la vorremo chiamare. Tutti sappiamo che lei giungerà a farci visita nel momento del nostro traguardo in vita, quando ormai il tempo che ci è concesso è scaduto, ma non sappiamo quando questo accadrà e ciò è un bene perché si vivrebbe male con questa spada di Damocle che ci oscilla sul collo . . L'uomo vive come se fosse eterno e questa illusione, la prima che ci dona la realtà, in un certo senso ci è salutare.
Sappiamo che lei ci segue e ci aspetta in silenzio ma tutti preferiscono ignorarla il più possibile. Lei dimora nei cimiteri, dentro i sepolcri, aleggia sulle nostre teste in paziente attesa. Quello che abbiamo con lei è un appuntamento che non possiamo cancellare ma non possiamo nemmeno ignorare il fatto che il suo nome, anche se tetro, è sinonimo di trasformazione e di rinascita.
Siamo imprigionati nella materia sino a quando lei non viene a liberarci da affanni e dolori troppo spesso autoimposti oltre a quelli che il destino ci riserva.  Detta così sembra proprio una benefattrice . .
Non le si può sfuggire ma non la dobbiamo nemmeno desiderare e quindi accettarla, in fondo, è la miglior cosa che possiamo fare.
Ella si trova scolpita sulle lapidi, sulle tombe e sulle facciate di numerose cripte. Ha il volto e il corpo scheletrico, la falce affilatissima stretta in una mano e la clessidra, simbolo del nostro minimo tempo, nell'altra. E' incappucciata in un manto lacero e nero come un sudario. Chi già è passato sotto di lei ci ammonisce:

" OGGI A ME DOMANI A TE.
IO FUI QUEL CHE TU SEI, TU SARAI QUL CHE IO SONO.
PENSA MORTAL CHE IL TUO FINE E' QUESTO.
E PENSA PUR CHE CIO' SARA' BEN PRESTO!
la morte
grimm reaper







Builder Web ©BETH E-Mail Contact DarkMaster BethStrega Home Page Index