Torna indietro a vedere la lista dei libri



Necronomicon

Secondo le credenze il libro fu scritto da Abdul Alhazred, un arabo ritenuto folle, e che venne poi tradotto in inglese da un certo Olaus Wormius che finì i suoi giorni bruciato sul rogo.
Nel suo interno è possibile trovare tutta una serie di formule magiche per evocare i demoni e altre forze diaboliche e si dice, che nella versione originale, le pagine e le relative rilegature fossero di pelle umana prelevata da corpi di persone uccise dalla stregoneria.
Inoltre pare che la lettura a voce alta di tale libro potesse evocare gli spiriti maligni e che alcune persone, dimenticatesi delle cautele, abbiano letto tale libro ad alta voce diventando poi vittime di incidenti orribili.
Per questo esistono poche copie di questo libro e vengono custodite in famose biblioteche tra cui quella Vaticana e in stanze di sicurezza. Questo non è un libro destinato al pubblico ed è stato stampato principalmente per essere messo a disposizione di studiosi dell'occulto e sembra che le informazioni in esso contenute siano state riferite all'autore da forze soprannaturali.

Howard Phillips Lovercraft nato nel 1890 a Providence nel Rhode Island, scrisse un'ottantina di racconti, romanzi, liriche e saggi per quasi la totalità nell'ambito della narrativa fantastica e dell'orrore. Quando morì all'età di 46 anni, gran parte della sua produzione era ancora inedita o pubblicata su riviste popolari ma ignorata dalla critica ufficiale.
Il suo successo è postumo e legato soprattutto alla traduzione dei suoi testi nelle lingue europee. Oggi Lovercraft è divenuto l'oggetto di un vero e proprio culto letterario ed è riuscito ad influenzare la narrativa moderna soprannaturale.
A lui molti attribuiscono in realtà la stesura del libro chiamato NECRONOMICON e quindi sarebbe tutto frutto della sua fervida fantasia. Altri invece asseriscono che Lovercraft, per la stesura del NECRONOMICON, si sia ispirato ad un vecchio manoscritto che fu realmente in suo possesso e che quindi tutto ciò che si trovava illustrato e descritto nel libro non fosse un'espressione di pura fantasia ma bensì fondato su matrici reali.

Nessuno può dire con precisione quale sia la verità e certo mettere le mani sulla copia del Necronomicon custodita nelle segrete delle Biblioteche Vaticane, per constatare di persona che cosa vi sia scritto, non è umanamente possibile.



 


Copertina di una edizione
straniera datata 1571


E' POSSIBILE TROVARLO IN COMMERCIO





Builder Web ©BETHE-Mail Contact DarkMaster BethStrega Home Page INDEX