Torna indietro a vedere la lista dei libri



Il Magick
di Aleister Crowley

"Noi sosteniamo che tutti gli atti devono essere uguali.
La nostra fede in noi stessi e nella nostra volontà, il nostro amore per tutti gli aspetti del Tutto Assoluto”

Il 12 ottobre 1875 in inghilterra nasce Edward Alexander Crowley, che successivamente diverrà famoso negli ambienti legati all'occultismo con il nome di ALEISTER CROWLEY, con il quale firmerà svariate pubblicazioni, o come "la Bestia", appellativo che egli conia personalmente per se stesso.
Crowley fu uno dei più rilevanti esponenti dei movimenti magico-occulti dal XVIII secolo in avanti.

Pittore, poeta, bisessuale, sperimentatore di droghe, conoscitore della magia egizia, della magia rossa e delle antiche dottrine iniziatiche dei Rosa+Croce.
Negli anni '20 gli inglesi avrebbero detto di lui che: "è l'uomo più malvagio del mondo". Durante la sua esistenza nomade e tormentata scrisse svariati testi tra cui il Magick, un'opera in cui riverso' tutte le sue conoscenze sulla magia sexualis, lo yoga, l'alchimia e i culti misterici orientali.
Il sottotitolo dell'opera fa chiaramente capire che tratta di argomenti teorici ma anche della pratica attiva.
Adorato dai satanisti è questo un testo che ancora oggi fa discutere e incuriosire per i suoi contenuti "a tinte forti", ma considerato fondamentale, da chi procede sulla via della goetia.




 



E' POSSIBILE TROVARLO ANCORA
IN COMMERCIO.

GUARDA




Builder Web ©BETHE-Mail Contact DarkMaster BethStrega Home Page INDEX