PROSEGUI CON:
PANTHEON EGIZIANO AMULETI E TALISMANI FORMULE ERBE LETTERE E NUMERI MEDITAZIONE MAGIA DELLE ESSENZE MAGIA DELLE CANDELE

MAGIA OSCURA


Corrispondenze dei 4 Elementi
con un elemento materiale


Candele
Incenso
Acqua di fonte
Sale o moneta

In tutti questi secoli uomini illustri ed illuminati hanno constatato che con il l'ausilio di determinati gesti svolti in momenti particolari, osservando il movimento dei pianeti ed utilizzando oggetti come ad esempio candele di diverso colore, incensi, forme simboliche anche di scrittura ( a volte estese a veri e propri tracciati sul terreno per delimitare porzioni di spazio entro il quale operare ) ecc.. ; hanno compreso che tutto questo collaborasse con la forza Magica del mago emessa durante un rituale al fine di amplificarla per poterla facilmente indirizzare verso lo scopo prefisso.
Un'operazione magica ha bisogno quindi di simboli che hanno essenzialmente lo scopo di incanalare la potenza per rendere tangibile un concetto altrimenti astratto come uno spirito o una energia. L' oggetto in se non possiede alcunai valenze prodigiose, se non minime,ed ed è comunque e sempre la FORZA che il Mago impiega durante il Rituale che permette di rendere efficace un'azione Magica. Nella Magia il simbolismo è molto importante come lo è la similitudine. Allo stesso modo si usa raffigurare con un "sembiante" la persona da colpire o proteggere perchè quello che avviene al "sembiante" avviene anche al soggetto in questione.  Persino gli uomini primitivi usavano raffigurare sulle pareti delle loro caverne le scene familiari di caccia con loro come protagonisti nell'atto di uccidere una grossa preda.
Queste raffigurazioni non erano altro che espressioni visive di un pensiero/desiderio e imprimerle nella roccia era come renderle materiali e quindi fattibili nella realtà. La vera Arte Magica è quella che lavora nell'oscurità, discreta, e non si confonde con l'esuberanza e l'ostentazione. La Magia è altresì un cammino di ricerca profonda che conduce ad una maturazione spirituale. Generalmente essa viene svelata, nelle sue molteplici sfaccettature così complesse, solo a pochi adepti oppure viene tramadata per generazioni dalle famiglie che da sempre la vivono in segreto.
I rituali comportano tutti dei "colpi di ritorno" in quanto si lavora con delle energie fluide che risiedono sia nella natura che nella mente dell'operatore e si comportano alla stregua di un boomerang che va sia verso il centro del suo bersaglio chei ritornare indietro verso la persona che queste energie ha scatenato.
Quando esegui un lavoro magico poni sul tuo tavolo i tuoi strumenti che sono i simboli associati ai 4 Elementi. Usa le candele per indicare il fuoco, brucia dell'incenso puro chiamato olibano o una mistura di erbe appropriate e differenti a seconda del tuo scopo, riempi un calice con acqua fresca meglio se presa da un ruscello, o da una fonte naturale sgorgante direttamente dalla terra.
Per indicare l'elemento terra usa del sale grosso o, ancora meglio, una moneta di minimo valore con cui "pagherai" gli spiriti affinchè possano ascoltarti con benevolenza durante il rito. Se vogliamo anche noi possiamo creare una qualsiasi cosa con il nostro rito osservando le basi della creazione. Ascolta le parole della strega, alleati con le forze presenti in natura e avrai il potere di creare

IL BINARIO, LE DUE FORZE NATURALI ALLA BASE DELLA FILOSOFIA E DELLA PRATICA MAGICA

Due sono le forze che poste in equilibrio generano e creano come due sono le colonne che reggono il tempio di Salomone. Nulla a questo mondo si crea senza l’ausilio di queste due forze e nulla è a tutti gli effetti composto solo da uno di questi elementi infatti, ogni cosa che esiste,
li possiede praticamente entrambi. E stiamo parlando della Regola del Binario, il bene e il male o il negativo e il positivo esoterici. L’uomo vede il bene e il positivo impersonificato con l’amore, il sentimento, l’amicizia, la lealtà e Dio e di conseguenza il male è Satana, la cattiveria, l’odio, la bestialità dell’uomo. Ma questi sono concetti puramente umani, che nulla hanno a che vedere con la magia.
In magia il bene e il male si spogliano dei significati iconografici classici che rimangono solo pertinenti alla visione materialistica dell’uomo che lo possono qualificare sia come un uomo materialmente evoluto o come un uomo involuto.
In magia invece il negativo e il positivo, il bene e il male, sono in realtà soltanto due forze pure, due polarità distinte ma indivisibili che se messe in un equilibrio perfetto generano e creano aldilà di ogni umana comprensione.
Il binario è graficamente rappresentato con le due Colonne del Tempio di Salomone, una colonna è nera e una colonna è bianca. In natura tutto nasce dall’unione di queste due forze. Basti pensare anche soltanto alla corrente elettrica che nasce dall'unione di un polo negativo con un polo positivo. Di per se la corrente è utile ma certo non la si deve usare in modo scorretto. Nulla ha solo una faccia, nulla nasce se non dalla fusione delle due forze base equilibrate e sapientemente dosate. Uno solo di questi elementi risulta sterile e non ha modo ne di generare ne di esistere se scissa dall’altra. Quindi in magia il negativo non è il negativo umano e il positivo non è il positivo umano, ma solo due concetti, due potenze, due espressioni parimenti vitali. Se si vuole ben praticare si deve iniziare a vedere il bene e il male o il positivo e il negativo non solo come concetti umani ma anche e soprattutto come concetti esoterici.


Colonna nera sentiero della mano sinistra Colonna bianca sentiero della mano destra

Energia passiva
Acqua vitale
Negativo
La coppa
Luna
Argento
Chiarore riflesso
Femminile
Immaginazione
Credere
Assimilare
Sentire
Ricevere
Conservare
Concepire
Umido

Energia attiva
Ardore sulfureo
Positivo
Il pugnale
Sole
Oro
Luce diretta
Maschile
Ragione
Discernere
Scoprire
Agire
Dare
Creare
Generare
Secco


Conoscere, Osare, Volere e in silenzio stare
Questa è una regola fondamentale. Per osare dobbiamo conoscere, per volere dobbiamo osare. Dobbiamo avere volontà per praticare la Magia e poi dobbiamo stare in silenzio e custodire i segreti dell'arte. ( L'antica regola del SILENTIUM ). Conoscere perchè dobbiamo ripulirci dalle inutili nozioni figlie della superstizione che ci confondono la mente per arrivare ad accettare i doni della vera conoscenza magica. Non dobbiamo aver paura di guardare dentro noi stessi e mettere in discussione noi e ciò che noi oggi crediamo erroneamente come verità. Non si deve aver paura di cambiare pelle. Procedere su questa strada significa mettere in opera anche gli insegnamenti degli antichi e saggi alchimisti che con la formula del ViTRIOLUM ci indicarono la via. (vedi le pagine dedicate all'alchimia). Bisogna studiare, sapere che cosa stiamo per fare, conoscere la materia Magica, altrimenti cio' che facciamo sara' inutile. Magia ( quella vera ) è sinonimo di conoscenza delle leggi che regolano la natura e l'universo per poterle applicare con la nostra volontà per modificare o creare.
La Magia è una, unica e indivisibile ed è nata con l'uomo.
La forza generatrice della Magia risiede nella natura attorno a noi e nell'animo umano, nel suo spirito. L'uomo nasce con essa ma non tutti si rendono conto di possederla.
Coloro che sono consapevoli di avere tale ricchezza la sfruttano, nel bene o nel male, a favore o contro gli altri esseri viventi o, il più delle volte, per agevolarsi il cammino in questa esistenza.
La Magia è quindi una sola ma l'uomo che la pratica, racchiude in se i duplici aspetti di bene e di male e per conseguenza dona alla Magia diversi modi di espressione.
Si intende così definire MAGIA BIANCA la Magia rivolta al bene; MAGIA ROSSA, o Magia Sexualis, la Magia dei desideri, e infine si intende MAGIA NERA tutta la ritualistica atta a realizzare propositi oscurii.
Ma dobbiamo però sempre distinguere il bene e il male umano dal bene e il male esoterico come detto sopra.
Tenete bene a mente questo postulato.

La magia è incolore e pura, ma è solo la mano del mago che le dona nette differenze.

PROSEGUI ANCORA :
separatore
IL POTERE MAGICO
separatore
I 28 talismani Lunari, e un estratto dal Rituale dell’Alta Magia di Elifas Levi relativo alla preparazione di un rituale
separatore
REGOLE   - MAGIA -  POTERE
separatore
FORMULE  DELL'ENCHIRIDIONE DI PAPA LEONE III
separatore
TAVOLA DEI CARATTERI DIVINI
ASSOCIATI AI SALMI DI DAVID
separatore
IL TALISMANO DELLE POTENZE CELESTI E LA CHIAVE DEL DOMINIO
separatore
NON UNO MA TRE PER FARE UNO
Il dogma delle 3 persone
separatore
DEALBATE LATONA ET FRANGITE LIBROS
separatore
ANELLI MAGICI
separatore
DUE TIPI DI COLPI DI RITORNO
E COME NEUTRALIZZARLI
separatore
COME LANCIARE UN  "PENSIERO CALAMITA"
separatore
COSTRUZIONE  DELLA BACCHETTA O DEL BASTONE DI COMANDO 
Tratto dalla Clavicola di Re Salomone
separatore
CONSACRAZIONE DEL LIBRO MAGICO PERSONALE DETTO GRIMORIO
 Tratto dalla Clavicola di Re Salomone
separatore
I GRANDI PENTACOLI DI SALOMONE  CONTRO MALOCCHIO E NEGATIVITA'
separatore
IL RITO DI ABIURA ALTRIMENTI DETTO "IL COLPO DI SPUGNA"
da usare solo per cancellare un lavoro fatto ma non più desiderato.
separatore
L'USO RITUALE DEI CHIODI, DELLE TAVOLETTE CHIODATE E DEL FILO DI RAME COME DIFESA CONTRO I MALEFICI. RITUALI E PRATICHE CON O SENZA USO DI CANDELE.
separatore
IL SETTIMI FIGLI E LE SETTIME FIGLIE
Che possiedono il dono taumaturgico e di veggenza- Rituale dei 7 nodi per guarigioni o per la buona riuscita di un progetto
Pentacolo per difendersi dai colpi di ritorno.
separatore
I RITMI CIRCADIANI
Lo stile di vita del praticante
punta

E-Mail Contact DarkMaster BethStrega Home Page Index Builder Web ©BETH