Prosegui con:
Altri riti per il periodo Solstiziale
San Giovanni patrono di numerose società segrete
TORNA ALLE FESTE ESOTERICHE
Solstizio d'estate 21/24 giugno, San Giovanni
Le lumache, le noci, i falò, la rugiada e la raccolta delle erbe.
E' uno dei sabba minori chiamato anche Festa di S. Giovanni decollato dalla tradizione cattolica. E' il periodo della raccolta delle piante e delle erbe da usare nelle operazioni magiche. Questo giorno, detto solstizio d'estate, è il primo giorno di una nuova stagione e in magia è associato alla festa di San Giovanni Battista, 24 giugno, giorno della sua nascita 6 mesi prima del Cristo ( da quanto affermato dalla chiesa ).



---



Ecco perchè San Giovanni è seguito anche dagli esoterici e dagli Gnostici.
Egli veniva considerato il discepolo preferito del Cristo e nella cultura cristiana esistono due San Giovanni.
Uno è san Giovanni il Battista la cui festa coincide appunto con il Solstizio Estivo e, l'altro è San Giovanni Evangelista e la sua festa corrisponde con la ricorrenza del Solstizio invernale. Entrambi reggono quindi una delle due Porte Solstiziali.
I due Giovanni incarnano, secondo la cultura esoterica, la figura di Giano Bifronte, il Dio Romano con due teste, una frontale e una posta sulla nuca, esso è il guardiano di entrambe le porte Solstiziali. Nella tradizione Cristiana il Cristo avrebbe trasmesso a Giovanni Battista un insegnamento orale segreto e gli esoterici per questo affermano che, affiancata alla chiesa di Pietro, esista anche la chiesa di Giovanni Battista autore tra l'altro del VANGELO D'AMORE.
Gli gnostici lo hanno assunto come patrono di numerose società segrete proprio perché egli si trovava a capo di una "chiesa invisibile" considerata genuina a differenza di quella ufficiale, vista solo come una mera volgarizzazione.

Tra tutti i gruppi più o meno segreti, citiamo i massoni e i Templari, i famosi Cavalieri dell'Ordine del Tempio.
Qualcuno afferma che la testa barbuta che essi veneravano, chiamata Baphomet, altro non fosse che la testa mozzata di Giovanni o una raffigurazione di essa.
La parola BAPHOMET è associata alla SOPHIA o, in altre parole, alla conoscienza.
Anche sulla morte del santo si son fatte svariate ipotesi tra le quali quella riferita alla sua "pericolosità" essendo egli un uomo influente e seguitissimo posto a capo di una chiesa fiorente e che, proprio per questo motivo, doveva essere eliminato da chi lo considerava scomodo.

Dipinto di B. Luini.
"Salomè riceve la testa di Giovanni Battista"

Builder Web ©BETH E-Mail Contact DarkMaster BethStrega Home Page Index