scriptorium scriptorium bethelux




Guardalo bene, se lui muore tu muori.
La tua salute è collegata alla sua.
Sono nato e ho proliferato

tra le tue paure ancestrali,
ho goduto del tuo decadimento
e dello sfacelo della tua anima.
Io c'ero quando sei nato.
Io c'ero quel giorno di pioggia
in cui avevi paura.
Io ci sarò nel giorno della tua morte.
Io altro non sono.
Sono la tua Paura d'essere,
silenziosa serpeggio nei cespugli
che formano il tuo pensiero e ti aspetto lì,
accovacciato e rilassato.
Aspetto che tu metta una mano,
così da morderti e acquisire nuova forza e vita.
Io e te.
NOI SIAMO IL NULLA CHE TORNA DAL FUTURO
PER COSTRUIRE UN PASSATO E DEMOLIRE UN
PRESENTE, NOI SIAMO IL DESTINO DI NOI STESSI.
NOI SIAMO E PER SEMPRE SAREMO
GLI ARTEFICI DEL NOSTRO DESTINO.


Ceresfero

Fabbri pazzi nelle fucine battono il ferro
come se percuotessero montagne.
Salamandre, lingue di fuoco danzano
tra il metallo fuso, scintillanti bagliori.
Corpi muscolosi e potenti sudare,

percuotere fino a distruggersi le ossa.
Dolore, pazzia, ossione.
Un bruciare lento nel crugiuolo del terrore,
bestiale sforzo.
Creare lama perfette e nella perfezione morire.
Perdere il proprio scopo nel battere,
annullarsi e modellare solo lame.
Battere l'elsa con la testa del leone,
battere il filo che taglierà carne
sanguinante e battere se stessi nel creare.
Sfumare e annichilirsi.
Sbandare nel percorso prefissato
e purificarsi nella perfetta incosapevole
ignoranza del battere il ferro
per creare un elsa
con la la testa di leone
e un filo perfetto.

Ceresfero






Builder Web ©BETH E-Mail Contact DarkMaster BethStrega Home Page Index