31 ottobre Grande Sabba di Halloween
1 Novembre Samhain
2 Novembre Festa degli Antichi Spiriti

Ma HALLOWEEN  E' UNA FESTA DALLA TRADIZIONE
MOLTO ANTICA E  DAI
PROFONDI SIGNIFICATI ESOTERICI E QUINDI NON SOLO
 "DOLCETTO O SCHERZETTO"

simbolo samhain


bella strega


  gatto nero
Prosegui con:
TALISMANO LA LAMPADA DELLE CATACOMBE
TALISMANO PER AVERE LA PROTEZIONE DEI DEFUNTI
I FESTEGGIAMENTI DI IERI E DI OGGI
Il RITO PER LA NOTTE DI HALLOWEEN
COME FESTEGGIARE I SABBAT STAGIONALIi
COME FESTEGGIARE GLI ESBAT, LE FESTE DELLA LUNA



scheletro
Come si festeggia oggi
Oggi la ricorrenza viene festeggiata con grandi parate di maschere, e mostruosi  travestimenti horror che hanno come scopo, oltre la semplice goliardia, quello di esorcizzare la morte, gli spiriti maligni e tutte le paure dell'uomo.
Il simbolo più diffuso della festa di Halloween è certamente quello della zucca svuotata e illuminata. Pare che la tradizione della zucca nasca dalla storia di Jack, un grande bevitore di birra, che, dopo essere riuscito a gabbare il diavolo in persona, una volta morto, non fu accettato nè all'inferno nè nel paradiso. Ritrovatosi solo, per avere almeno un po' di luce, prese una grossa rapa, la vuotò della polpa, vi fece dei buchi attorno attorno e vi mise dentro delle braci ardenti. Da allora vaga per i sentieri dell'aldilà, con la sua spettrale lanterna.
Come si festeggiava
Samhain era il primo giorno dell' inverno. La notte è più lunga del giorno e l'anno inizia di nuovo con la sua fredda metà oscura. Era chiamato anche Samhiunn, Hallowe'en o Trinoux Samonia, cioé "Tre Notti di Fine Estate" che si traducono in tre notti di festa, tre notti di transizione e di unione fra cielo e terra. Si tenevano corse di cavalli, fiere, mercati e tutti i rituali per la fine dell'estate. In molte culture pastorali l'inverno era visto con timore. Si avvicinava il momento di abbandonare ogni bagaglio non desiderato come le paure, le nocive abitudini proprio come gli alberi lasciano cadere le loro foglie. Samhain era il tempo quando il velo fra questo mondo e l'Altro mondo era più sottile e gli spiriti dei morti e gli uomini potevano passare liberamente da un mondo a un altro. Samhain è un momento il cui si può facilmente prevedere il futuro e la fortuna futura.
La chiesa antica ha tentato di portare un maggior numero di persone alla nuova fede assorbendo le principali feste pagane nei suoi rituali e cercò di sostituire questa festa, spostando la ricorrenza di Ognissanti, dal 13 maggio al 1° novembre. Ma le antiche feste sono vive ancora oggi, sia pure in forma diversa, sia fra la gente "comune" che tra coloro che seguono le dottrine esoteriche.


guardiano2 Nelle Notti Antiche i Druidi, armati di un falcetto d'Oro, si recavano nelle Selve Sacre di Querce secolari, per raccogliere un ramo di quella pianta che non è una pianta, ma che dalla Folgore pare generata: il vischio. L’Albero è la Via simbolica che unisce ciò che in Alto con ciò che è in basso, il vischio che mai affonda radici nella terra, è simbolo della Luce divina che discende nel Giorno di Samhain.
Il capodanno del Calendario Celtico
Per i Celti l'anno nuovo cominciava con la luna crescente dopo l'equinozio d'autunno a Samhain ( il 1° novembre ), così che cadesse sempre nello stesso giorno del ciclo solare. L'anno prevedeva 13 mesi non 12 come negli odierni calendari e un mese era composto da soli 3 giorni collocato alla fine di ottobre ( il periodo di Halloween e Samhain ) e collegava l'anno vecchio al nuovo che stava per avere inizio.


halloween

Il 31 Ottobre è una data molto importante.
E'
Halloween ed inizia il Nuovo Anno Esoterico. E' la Notte della Vigilia di Ognissanti per i cristiani ed è una  ricorrenza celebrata da sempre in ogni parte del mondo.
Il Cielo e la Terra sono percorsi da energie inimmaginabili in questa serata dove tutto diventa possibile. Oggi come millenni or sono, quando il Sole si appressa al punto più basso del suo percorso, inizia l'Inverno Esoterico; la Lunga Notte in cui i Druidi, nelle antiche radure delle Selve Sacre o tra i monolitici Guardiani di Pietra sparsi lungo le linee in cui scorreva l'energia della Terra, celebravano solennemente l'Inizio del Nuovo Anno, perpetuando segrete tradizioni per propiziarsi la fortuna e la protezione e per accedere ai grandi Misteri, che in questa notte sono più che mai a portata dell'uomo.

E' Halloween, la Grande Festa del Mondo Invisibile, dove è permesso chiedere per ottenere e dove, una Scintilla Divina, discende per unirsi all'essenza dell'uomo e risvegliare in lui quelle energie dimenticate che danno il Potere e la Conoscenza.

Il Calendario Celtico
Si credeva che la Stella Polare indicasse l'ubicazione del Paradiso e che il movimento apparente delle stelle intorno a questo asse formasse un percorso a spirale, o una scalinata, sulla quale le anime ascendevano fino alla loro dimora e vita ultraterrena.
Le spirali continue che sembravano non avere un inizio o una fine significavano che un ciclo si ripeteva incessantemente, che l'inizio era anche una fine e viceversa.
Molti di questi simboli erano triplici, poiché la triplicità era un simbolo del Divino. Le stagioni dell'anno facevano parte integrante di questo ciclo.

I calendari erano basati sui cicli della luna e non su quelli del sole. L'anno consisteva quindi di 13 mesi, 12 erano abbastanza simili a quelli odierni più un mese addizionale di 3 giorni era la "soglia" fra il vecchio e il nuovo anno. Ogni mese era governato da una luna ed aveva un albero sacro associato ad esso. Il calendario includeva due feste del fuoco principali: Samhain ( l'inizio dell'inverno ) e Beltane ( l'inizio dell'estate ). Venivano celebrate anche altre due feste del fuoco stagionali: Imbolc e Lughnasadh.
Le 4 Feste del Fuoco segnavano il cambiamento delle stagioni. Due delle feste del fuoco, Samhain e Beltane, erano considerate maschili, mentre
Imbolc e Lughnasadh erano femminili. Ciascuna era celebrata per tre giorni, prima, durante e dopo il giorno ufficiale di osservanza.

Samhain è un passaggio, una celebrazione della transizione da una stagione all'altra e gli uomini del passato erano affascinati dalla magia dei "luoghi di mezzo"
ed erano considerati luoghi di grande potere. Nel cuore di ogni entrata c'è un paradosso.
La soglia è letteralmente fra due mondi ma, in se stessa, non è né dentro né fuori ed è in entrambi allo stesso tempo.
Così Samhain apparteneva sia all'estate che all'inverno e a nessuno dei due. Era il cancello per l'inverno e un tempo magico di passaggio fra le stagioni.







Builder Web ©BETH E-Mail Contact DarkMaster BethStrega Home Page Index