Il bastone di Asclepio
con il serpente attorcigliato






TORNA AD ARGOMENTI E MISTERI


Ciò che sta accadendo è cosa nuova per noi di questa epoca ma non lo è assolutamente per la terra e l'universo e per gli eruditi astronomi del passato che già devono essersi trovati nella stessa posizione di quelli odierni posti di fronte a simili mutamenti. Gli esperti oggi parlano di spostamento dell'asse terreste e di conseguenza della necessità di rivedere la disposizione stellare così come è conosciuta da secoli. Ma nessun allarme, la terra si muove e muta la sua posizione in modo naturale, per così dire si assesta e si gira per continuare il suo percorso rotatorio come ha sempre fatto e sempre continuerà a fare in futuro.
Oggi si sente dire che l'oscillazione dell'asse terrestre provocherebbe un salto a ritroso di trenta giorni circa nell'allineamento delle costellazioni e, per conseguenza, anche i segni dello zodiaco subirebbero questo balzo indietro. Chi è convinto di essere nato sotto un dato segno zodiacale deve invece considerarsi del segno che lo precede? Osiamo dire di no.
I segni dello zodiaco furono classificati la prima volta dai Babilonesi che erano convinti del fatto che il carattere e il futuro di una persona si potessero determinare sin dalla nascita osservando la disposizione delle stelle nel cielo. Anche gli egiziani erano grandi conoscitori e osservatori del cosmo e non per nulla costruirono la grande piramide con le misure, in scala, della terra.
Come questo fosse stato possibile ancora oggi non siamo riusciti a capirlo in quanto si presuppone che non avessero a disposizione strumenti scientifici atti allo scopo. Ma forse, crediamo noi, la storia andrebbe rivista in toto perché gli scienziati del passato non erano in effetti degli ingenui ma disponevano bensì di conoscenze assai avanzate che con il tempo, poi sono andate semplicemente perse nell'oblio. Gli astrologi odierni han sempre considerato come dodici i segni dello zodiaco pur sapendo che, in passato, ne furono indicati tredici. Oltre ai comuni vi è anche una costellazione chiamata OFIUCO o serpentario, colui che porta il serpente.
Quindi non si faccia l'errore di chiamare questa una nuova costellazione perché essa è tutto fuori che una nuova scoperta, già i babilonesi ne conoscevano l'esistenza. Non si conoscono i motivi che determinarono la sua eliminazione dallo zodiaco canonico, forse per il suo aspetto che richiama la forma inquietante di un uomo che reca un serpente? Sta di fatto che anche in questa costellazione da secoli e secoli il sole fa il suo ingresso e, come nelle altre, anche qui si verifica il passaggio della luna e degli altri pianeti e quindi a buon diritto deve essere considerata. Ofiuco si trova tra lo scorpione e il sagittario e si estende tra l'equatore celeste a nord ovest del suo centro ed è visibile da qualsiasi parte della terra esclusi i poli. Se la si volesse di nuovo e a buon diritto reinserire nello zodiaco, esso inizierebbe il suo dominio tra il 29 di novembre e il 17 di dicembre. Praticamente prenderebbe il posto occupato dal sagittario e le persone che nascono sotto il suo influsso celeste avrebbero una personalità simile a quella del sagittario, così si suppone. Se verrà di nuovo reintegrato nei ranghi o se verrà continuata ad ignorare la sua presenza questo non lo sappiamo, sarebbe una domanda da porre agli astrologi seri, quelli che ancora guardano le stelle e ne calcolano alla minima frazione le posizioni in cielo. Ciò che è certo è che non abbiamo perso la nostra identità abbandonando il segno che ci è familiare per abbracciare il segno che ci precedeva, nello zodiaco, al momento della nostra nascita. Chi è del pesci resta pesci, chi è bilancia resta bilancia e così via. La nostra astrologia occidentale è di tipo tropicale ed è staticamente radicata da secoli. In oriente viene considerata un'astrologia di tipo siderale molto più legata e identificata con le costellazioni. Quindi egoisticamente si può dire che il problema non è nostro. L'attrazione gravitazionale che la luna esercita sulla nostra amata terra, con il passare dei millenni, ha fatto oscillare la terra attorno al suo asse creando uno sbalzo di circa un mese, come già detto, rispetto all'allineamento delle costellazioni. Il nostro cielo attuale non è più quello osservato dagli antichi babilonesi o egiziani, questo è il solo dato di fatto prettamente naturale che ne consegue. Ofiuco non è da considerare una nuova costellazione in quanto era già conosciuta nel passato, persino Tolomeo ne parlava nei suoi scritti. I greci lo identificavano con Asclepio, dio della medicina, figlio di Apollo e Cronos. Egli era, come riportano i miti, un grande conoscitore dell'arte medica e riusciva persino a riportare in vita i morti. Anche la medicina e la farmacologia attuale si avvale di questo simbolo, due serpenti attorcigliati attorno ad un bastone, per indicare la loro attività. È il bastone del grande saggio Ermete, è il caduceo, che oggi osserviamo sulle insegne delle farmacie senza saperne ne l'origine ne l'appartenenza nella storia dell'uomo. Il simbolo del serpente richiama molti aspetti e significati a seconda delle tradizioni e delle religioni. Per i cristiani è certamente simbolo infido del male radicato (vedasi il serpente dell'eden che tentò Eva) mentre per altre culture il serpente è visto come simbolo positivo di guarigione, di rinnovamento, sapienza e rinascita. Ofiuco è tornato per così dire alla ribalta delle cronache ma questa era una costellazione già nota in epoche remote. Starà all'astrologo moderno decidere che farne, se inserirlo definitivamente nel posto che gli compete all'interno dello zodiaco, in quanto è un segno zodiacale a tutti gli effetti, o se continuare a non considerarlo. Si noti che nel breve testo IL SERPENTE ROSSO, del quale riportiamo i contenuti in questa sezione dei misteri su Bethelux , Ofiuco è compreso nella lista. Il testo si associa alle vicende anch'esse riportate in queste pagine e legate a Rennes le Schateaux, storia oggi nota al vasto pubblico. Concludiamo con una curiosità. L'anno 2011 è associato al simbolo del serpente, che per noi è indice di trasformazione e saggezza e, chissà, che non sia anche l'anno della riscossa di questa costellazione così tanto bistrattata ma carica di significati anche esoterici. ( per approfondire clicca qui )
L'esoterismo e la magia non sono infatti, come credono in molti, sinonimo di potere e materialità ma, bensì, è portatrice di trasformazione interiore, conoscenza ed evoluzione proprio come indica questa sconosciuta costellazione. Ai posteri la sentenza. Intanto, da lassù, Ofiuco ci osserva e noi non possiamo continuare ad ignorarlo.

BETH


Lo zodiaco
completo della figura di ofiuco:


Capricorno
20 gennaio - 16 febbraio
 
Acquario
16 febbraio - 11 marzo
 
Pesci
11 marzo - 18 aprile
 
Ariete
18 aprile - 13 maggio

 
Toro
13 maggio - 21 giugno
 
Gemelli
21 giugno - 20 Luglio

 
Cancro
20 luglio - 10 agosto

 
Leone
10 agosto - 16 settembre
 
Vergine
16 settembre - 30 ottobre

 
Bilancia
30 Ottobre - 23 Novembre
 
Scorpione
23 novembre - 29 novembre
 
Ofiuco o Serpentario
29 novembre - 17 dicembre

 
Sagittario
17 dicembre - 20 gennaio