torcia

pensiero stupendo

il codice da vinci di dan brown


spostolo filippo



la maddalena e il cristo in una pellicola cinematografica
la maddalena e il cristo
in una recente pellicola
cinematografica



OGNI PROBLEMA HA 3
SOLUZIONI: LA MIA SOLUZIONE,
LA TUA SOLUZIONE
E LA SOLUZIONE GIUSTA.
PLATONE


TORNA AD ARGOMENTI E MISTERI
















IL VANGELO SECONDO MARIA MADDALENA
- Le sepolture della Maddalena, di Cristo e di Maria sua madre
- Si aprano le tombe alla ricerca della verità che fu nascosta per favorire l'impero della Chiesa


Chi era Maria Maddalena? Era veramente una prostituta così come tutti la credono? Secondo quanto riportato da fonti storiche assolutamente no e nemmeno nei testi "ufficiali" del Nuovo Testamento si legge qualcosa di simile e da nessuna parte comunque. Questo appellativo le è stato cucito addosso dai misogini della chiesa medievale in quanto la Maddalena era una donna che ai suoi tempi ( che non sono poi tanto cambiati ) veniva considerata "pericolosa" e "scomoda" in quanto libera, padrona di se stessa e del suo tempo, una donna autosufficiente e per questo vittima di discriminazioni in quanto capace poi di "impallare" con la sua sola presenza le figure smunte degli altri Apostoli. Di lei non viene mai detto che era la figlia o la moglie o la madre si un uomo importante o meno; la Maddalena era sola, libera e indipendipendente anche economicamente, non aveva marito ( forse era vedova? non è dato saperlo nessun testo lo riporta ) e qualcuno ha persino sollevato l'ipotesi che avesse finanziato Gesù e i suoi discepoli nella "scalata politica" del Redentore,
Magdal Nunaya ( torre dei pescatori ) viveva sulle sponde del lago di Tiberiade ricca località fondata sul commercio e la lavorazione del pesce. Grandi palazzi sorgevano su quelle sponde, riccamente decorati e dotati dei più moderni comfort di allora. Le case erano persino dotate di bagni simili ai nostri. La Maddalena era quindi una donna benestante e colta. La letteratura ( Codice da Vinci di Dan Brown )  la vede come sposa del Cristo ma questo fatto non è riportato da nessuna parte anche se non è poi tanto assurdo se pensiamo che agli Ebrei maschi dell'epoca era imposto sia di portare la barba che di prendere moglie. Anche l'Aposto Pietro, ad esempio, era sposato e se vogliamo arrivare a tempi più vicini a noi anche i preti e i Papi avevano moglie sino a quando però qualcuno in alto non si accorse che, alla morte di un uomo di chiesa, la sua eredità passava tutta alla moglie ed ai figli e quindi dispersa e la cosa non fu tassativamente più tollerata. Così nacque il celibato per i preti.
Una mossa strategica e materialistica che ben si addice alla chiesa di ogni tempo. Negli scritti del Vangelo di Filippo si legge: "La compagna di Cristo è Maria Maddalena. Il Signore amava Maria più di tutti i discepoli e la baciò più volte sulla bocca. Le altre donne, vedendo il suo amore per Maria, gli dissero: “Perché ami lei più di tutte noi?”. Il Salvatore rispose a loro: "Come mai io non amo voi come lei?" Stendiamo un velo sul proseguimento del dialogo. La parola usata per "compagna" è koinonos che non significa moglie o amante ma letteralmente indica la compagna di viaggio ed è sinonimo anche di collaboratore o socio in affari. Comunque sia io non ho ancora visto una persona che bacia sulla bocca il suo socio in affari a meno che tra i due non vi sia effettivamente del tenero. O forse in altri tempi il bacio sulla bocca aveva altri significati? Nella comunità cristiana primitiva in effetti era uso praticare questo tipo di saluto anche tra uomo e uomo per indicare semplicemente fratellanza e appartenenza ad uno stesso gruppo. E’ probabile poi che tra i cristiani occidentali diciamo "moderni" questa usanza di saluto e fratellanza sia sembrata troppo eccessiva e siano giunti, per questo motivo, a sostituirla con una più semplice stretta di mano, più formale e distanziatrice tranciata però di netto in tempo di COVID, il cosiddetto "scambio di pace" che ancora oggi viene praticato durante le celebrazioni eucaristiche tra i fedeli uniti simbolicamente da uno stesso credo. Tutto questo scambio di effusioni alla chiesa moderna non deve essere piaciuto pensando forse che certe cose era meglio farle in privato, e sappiamo bene a cosa ci riferiamo. ( Vedi I "vizi" e le poche virtù del Vaticano  ).
Se siete interessati a vedere le reliquie della Maddalena ( che dovrebbero essere considerate come una prova del suo effettivo passaggio in terra ) andate a visitare la basilica di Sainte Marie Madeleine de Sainte-Baume (Var) e potrete vedere di persona il cranio della santa.
Ma come ci è finita li dalle sponde del lago di Tiberiade? Molti credono che la Maddalena sia dovuta fuggire alle persecuzioni in Palestina per approdare in terra di provenza e assieme a lei dovevano esserci anche il fratello Lazzaro proprio quello risorto da morte come narrato in un famoso miracolo Evangelico "Lazzaro alzati e cammina", tutta la vicensa sa di una messa in scena pubblicitaria a favore del "candidato politico" più in voga al momento, Gesù, per accattare voti e consensi ... ) e altri discepol sopravvissuti del gruppo di Gesù.
Maria Maddalena ( o Maria di Magdala ) e gli altri si insediarono quindi nel sud della Francia per iniziare l'opera di evangelizzazione della Provenza. Maria Maddalena si ritirò poi in una grotta che prese il nome di Sainte-Baune.

Racconta la leggenda che nel 1279 furono riscoperte le relique della Maddalena ad opera di Carlo II d’Angiò, conte di Provenza e futuro re di Sicilia. e in onore alla santa venne innalzata la basilica detta "Il terzo sepolcro della cristianità", terzo dopo Gerusalemme e dopo Roma. La costruzione della basilica iniziò nel 1295 e le preziose reliquie furono affidate ai padri Domenicani che occuparono il convento attiguo fino al 1957. La basilica dedicata a Maria di Magdala sorge sopra i resti di un sito religioso merovingio e nella cripta si trova oggi la teca contenente il cranio della Santa. La facciata centrale della basilica è ancora incompiuta ma si tratta dell’unica costruzione gotica della Provenza. Considerata monumento nazionale dal 1840 è oggi una delle più importanti basiliche di Francia. E Gesù che fine fece?
Dopo le farsa della CROCIFISSIONE e della RESURREZIONE
( anche se inscenate ad arte
per confondere le acque e sviare l'attenzione dei Romani. Non scordiamoci che Gesù era un
basilica di maria maddalena
Basilica di Santa Maddalena a Saint Maximin
e qui sotto la reliquia del cranio

cranio della Maddalena
ricercato sfuggito alla pena di morte ) Gesù e alcuni dei suoi più fidati discepoli dovettero per forza di cose fuggire da Gerusalemme e la scelta della nuova destinazione cadde sill'India, dove a tutt'oggi il culto Mariano in quel luogo è assai forte e dove il Cristo vi aveva passato i primi anni della sua vita per studiare il Buddhismo e per diventare un maestro spirituale. Quale luogo migliore quindi per sparire e andare a nascondersi.
Qui trovò la morte in tarda età e venne seppellito ( questa volta per davvero ) a Srinagar, la capitale del Kashmir. La tomba di Gesù esiste tuttora in Kashmir e Yuz Asaf, questo il nome di Gesù in terra Indiana, fu sepolto assieme ad un santo locale in un santuario costruito nella roccia.
E come fu possibile inscenare la morte del Cristo? Sulla croce Gesù ebbe un malore e dalla quale fu rimosso e curato delle ferite con un unguento ( bisognerebbe conoscerne la composizione ) che in 3 giorni lo rimisero in piedi, ( morto e poi dopo 3 giorni "risorto" ) affamato come un lupo, come riportato anche dai Vangeli canonici.
Vogliamo a questo punto parlare anche della Meryem Ana Evi, ovvero la Casa di Maria che viene considerata l’ultima dimora della Madre di Gesù Cristo, ubicata sulle colline che circondano Efeso.
Nel 1967 papa Paolo VI e nel 1979, papa Giovanni Paolo II, si recarono ad Efeso a pregare nella casa di Maria e se persino i Papi così la consideravano su questo punto non si può assolutamente discutere. Successivamente anche Papa Benedetto XVI, durante il suo viaggio in Turchia, andò a Efeso per pregare nella casa di Maria dove ella visse i suoi ultimi giorni ( come una regina in esilio ) tanto per non essere da meno dei suoi colleghi.
Questo solo per sottolineare il fatto che la morte è morte per tutti coloro che possiedono un corpo fatto di carne e che la storiella delle resurrezioni sia da leggersi in una chiave assai diversa. Sono tutte persone, queste, considerate molto particolari e molto potenti sia politicamente che a livello religioso e quindi si supponeva ( o si auspicava ) per loro un trattamento particolare dopo la morte, che li differenziava nella morte come nella vita, se paragonate a tutte le altre persone diciamo comuni, diciamo normali, che non possono vantare discendenze o addentellati qualsiasi con nessun essere passato agli onori di una storia secolare. Come diceva il marchese del Grillo immortalato con grande maestria dal grande Alberto Sordi? "IO SO IO E VOI NON SIETE UN CAZZO"!
Per tutti noi di qua c'è una vita di fatiche e di la il sonno eterno e oscuro. E vai, questa volta ci sono riuscita a conquistarmi LA SCOMUNICA! ....

BETH

Builder Web ©BETH E-Mail Contact DarkMaster BethStrega Home Page Index