fantasmi










Il Castello di Lari, dei Vicari
e vecchio carcere

Cosa Ŕ possibile visitare del Castello:
La sala del tribunale
La sala dei tormenti
La cappella del cortile interno
I sotterranei detti dell'inferno
Il carcere

Associazione culturale "Il Castello"
Piazza del Castello, 1 - 56035 LARI (PI)
tel: 0587 684126 fax: 0587 684384

PER GLI ORARI DI APERTURA
E PER LE VISITE GUIDATE
CONTATTARE L'ASSOCIAZIONE

PROSEGUI CON:
-
I MEDIUM E I METODI USATI PER I CONTATTI
-
LE SEDUTE MEDIANICHE
-
COME ESEGUIRE UNA SEDUTA MEDIANICA USANDO LA TAVOLA OUIJA
-
COME ESEGUIRE UNA SEDUTA MEDIANICA SENZA USARE LA TAVOLA OUIJA
-
I GHOST HUNTING
-
L CASTELLO DI LARI, LA SUA STORIA
-
IL FANTASMA DEL ROSSO DELLA PAOLA
-
LA STORIA DI GOSTANZA DA LIBBIANO
-
GUARDA LE FOTO DEL CASTELLO DI LARI
-
VADEMECUM PER I "CACCIATORI" DI FANTASMI

Torna indietro alla lista delle presenze




Il fantasma del Rosso della Paola
Storia di Giovanni Princi, alias il Rosso della Paola, rinchiuso dai fascisti nel Castello di Lari per le sue idee politiche

Nel castello di Lari i detenuti venivano incarcerati e tenuti in condizioni estreme, torturati, processati e poi condotti a morte. La stessa sorte che patý anche Giovanni Princi detto il Rosso della Paola, incarcerato per le sue idee politiche che oggi verrebbero definirte di sinistra. Qui fu imprigionato e qui trov˛ la morte, si disse suicida, impiccato alle inferriate della sua cella.
Ma le ragioni della sua morte non sono del tutto chiare, neppure dopo tutti questi anni trascorsi dalla sua orrenda morte. Sul corpo dell'uomo furono trovati degli inequivocabili segni di percosse e f¨ ipotizzato che forse era stato stato portato in un piano superiore del castello per essere interrogato e qui
picchiato a morte per poi, solo successivamente quando il corpo era ormai privo di vita, fosse stato riportato in cella e impiccato, appeso alle inferiate della finestrella della sua cella per simularne il suicidio.
Queste sono solo ipotesi, non ci sono prove concrete per poterlo affermare con certezza ma esistono comunque tali e tante circostanze dubbie che rendeono la vicenda della sua morte assai poco chiara.
Nella notte tra il 15 e il 16 dicembre il fantasma inquieto del Rosso della Paola ritorna a farsi sentire tra quelle mura intrise di sofferenza, manifesandosi con i colpi delle feroci percosse subite che risuonano dai piani superiori del castello dove purtroppo non Ŕ permesso andare in quanto zona privata.
In quelle stanze si riunivno e vivevano i Vicari.
Giovanni Princi forse reclama ancora giustizia, quella giustizia che mai ebbe in vita.



Builder Web ęBETH E-Mail Contact DarkMaster BethStrega Home Page Index