gatto nero
TORNA ALLE FESTE ESOTERICHE
Lughnasadh - Lammas 31 luglio - 1° agosto - 2 agosto

Festa del Dio Lugh, il Dio sole morente e ringraziamento delle streghe
"IO VADO DOVE IL VENTO MI CONDUCE, IO VOLO DOVE MI PORTA LA VOLONTA"
"IO SONO L'ANTICO CHE ATTENDE IL PASSO
IO SONO LA FIAMMA DEL SUD INNANZI ALLA PORTA DI LEVANAH"










LA DANZA DELLE STREGHE

la danza delle streghe






Danzano le streghe attorno ai falò . . immagine certamente suggestiva e perfettamente reale. Le streghe danzano durante le celebrazioni degli 8 sabbath stagionali della Ruota dell'Anno, danzano per esternare la loro riconoscenza alle varie entità naturali che esse evocano, danzano per richiamare le forze che le sostengono nei rituali, danzano con il pensiero rivolto alla Madre e Sorella Luna durante le sue feconde fasi. Danzano le sorelle nelle congreghe quando si ritrovano assieme nei raduni notturni e anche le streghe solitarie che da sole portano avanti con profitto il loro lavoro magico . . .
Prima della danza si consuma il pasto rituale, un banchetto composto dai cibi dedicati alla festa e in questo caso, per Lughnasadh, ci si ciba con il pane che rappresenta la trasformazione del grano mietuto e dell'oro, che indica l'abbondanza e che diviene anche la metafora della strega che con la magia trasmuta se stessa ( usando un termine alchemico ), da donna puramente carnale a donna dalla mente forte ed elevata capace di cambiare la realtà che la circonda e con essa tutte quelle situazioni poco gradite che sono causa di tormenti terreni.
Un ritrovo notturno può svolgersi all'aperto, al chiuso di una stanza, vicino al mare o in prossimità di alcune grotte. Oggi i ritrovi si sono adeguati ai tempi e si sono aggiornati nella modernità in quanto può andare bene anche partecipare ad una festa in riva al mare, una di quelle feste organizzate sulle spiagge durante le vacanze estive nei luoghi mondani balneari. L'importante è confondersi tra la gente e non far capire che quella che stiamo eseguendo è una danza rituale anche se scandita da una musica da discoteca o anche da un ballo liscio da balera. L'importante è muoversi e danzare con la mente riconoscente e rivolta ai propri scopi.
Per le streghe la festa inizia battendo 3 volte il piede destro a terra come per indicare e ribadire la propria presenza, per richiamare le forze che si celano nella natura e poi via con i festeggiamenti.
Se si è superata l'età per muoversi troppo si partecipa comunque alle danze delle streghe elevando in alto  il proprio pensiero dato che strega si nasce, strega si è e sempre e si resta streghe con il passare del tempo. La strega matura con la magia e la respira ogni giorno di più trattenendo in sé esperienza e potere in modo sempre più elevato.

pane e spighe di grano

fuoco di un falò


streghe che ballano

Builder Web ©BETH E-Mail Contact DarkMaster BethStrega Home Page Index