linea alta

Prosegui con:
La Porta Ermetica
Le 4 fasi
Alcune simbologie
La Pietra Filosofale
Trasmutazioni famose
Hermes Trismegistus
Immagini alchemiche
INTRODUZIONE ALL'ALCHIMIA

basso linea
La pietra Filosofale

Perchè gli alchimisti occultavano il loro sapere, gettandosi addosso con il loro modo di agire e loro frasi apparentemente senza senso o contraddittorie, discredito e calunnie ? perchè non rivelare a tutti il succo delle loro inestimabili scoperte? L'alchimista nutriva un profondo rispetto per la natura umana ed erano convinti che il loro compito non fosse quello di intervenire nelle altrui esistenze, di suggestionare o sviare individui dal proprio destino. C'è un tempo per ogni cosa e se e quando, uno spirito ricercatore avresse deciso autonomamente di seguire una via interiore più profonda, sarebbe giunto alla verità da solo e senza forzature. Due sono le Vie, una "lunga" ed una "breve"; una "profana e una "iniziatica". 
Ogni individuo deve scegliere la sua strada. C'è anche da dire che non tutti possono avere la predisposizione a comprendere e perciò l'alchimista preferiva cifrare le sue conclusioni che sarebbero state prese da un profano come delle fandonie  mentre l'iniziato le avrebbe recepite, a suo tempo, come illuminanti basi di lavoro.
"Il fine dell'arte nostra preciosa è nascosto... i nostri elementi sono invisibili, non quelli che il volgo conosce".."
Gli alchimisti affermano che per effettuare la trasmutazione del vile metallo in oro, occorra un ingrediente importante senza il quale la trasmutazione stessa viene resa impossibile e vana; questo ingrediente è la "Pietra Filosofale". Questa pietra riunisce in se tutti i colori, ed è bianca, rossa, gialla, azzurro cielo e verde. Assieme al potere di trasformare i metalli la Pietra Filosofale possedeva altre meravigliose virtù poichè curava tutte le malattie e prolungava la vita oltre i limiti naturali. Che cosa sia questa pietra non è noto che ai grandi Alchimisti che sono riusciti nel compimento della loro opera e, visto che l'alchimia è un percorso intimo e individuale, si sono ben guardati dal dircelo chiaramente... Possiamo però fare delle congetture.
Alcuni dicono che la "Pietra Filosofale" sia una pietra rarissima e preziosa, praticamente introvabile, altri invece affermano che si tratti di una pietra assai comune che è possibile reperire ovunque persino tra le pietre in strada che calpestiamo sovrappensiero. Se partiamo invece dal presupposto che non si tratti di una pietra "vera" ma che questo possa essere un ennesimo messaggio cifrato lasciato alla elaborazione degli adepti, forti della citazione " la pietra filosofale si trova tra le mani dei bambini che giocano con essa", possiamo arrivare alla conclusione che la pietra che stiamo cercando non è altro che la semplicità, la purezza, la pulizia mentale genuina e propria dell'infanzia che purtroppo perdiamo con il trascorrere degli anni. Recuperando questa pietra o, meglio, questo stato mentale, noi riusciamo a compiere l'opera e completare le varie fasi del processo alchemico che inizia dentro di noi sino alla trasmutazione in oro di tutto ciò che ci circonda, permettendoci di operare persino quelle meraviglie comunemente chiamate miracoli o magie dall'uomo comune...

V.I.T.R.I.O.L.V.M.
o
V. I. T. R. I. 0. L.
( in altri testi )
Il simbolismo racchiuso in questa formula della Grande Opera della tradizione occulta alchemica è emblematico, vi si trovano sintetizzati i concetti e le operazioni che l'adepto deve compiere per addivenire alla trasformazione del suo essere ed avere modo di oltrepassare la porta stretta che conduce all'illuminazione.

Visita
Interiora
Terrae
Rectificando
Invenies
Occultum
Lapidem
Veram
Medicina
Prima versione
Visita le viscere dela terra, calati in te stesso per conoscere ed approfondire la vera natura umana, rinchiusi nel segreto laboratorio della nostra anima, nel nostro "Uovo Filosofico" ermeticamente chiuso, rettificando, distillando, separando il sottile dallo spesso, per trovare la Pietra nascosta che racchiude la vera medicina. L'Uomo come l'oggetto della grande Opera dei Filosofi.
Ciascuno di noi cela in se stesso la pietra dei saggi. Tutto si trova dentro l'uomo. Nell'uomo risiede la vera medicina capace di guarire tutti i mali a patto che l'uomo impari a conoscersi e ad utilizzare saggiamente le inesauribili ed inestimabili risorse della propria natura.

Visita
Interiora
Terrae Rectificandoque
Invenies
Occultum
Lapidem
Seconda versione
Visitare inteso non come un semplice pensiero interiore ma bensì con la partecipazione attiva di tutta la persona nella sua interezza, con una intensa motivazione, procedendo sulla strada della ricerca con la mente che osserva, analizza, osserva ciò che in noi è degno di essere eliminato al fine di sublimare il nostro essere. Il luogo da visitare viene indicato come l'interno della terra, non la superficie, la parte più nascosta e profonda e quindi non visibile; naturalmente è la terra in un linguaggio simbolico. Dei quattro elementi: aria, acqua, fuoco e terra, viene indicato l'ultimo, il più materiale. Nel microcosmo esso è l'uomo e il corpo fisico, con la sua materialità, le sue limitazioni autoimposte che viene associato all'elemento terra e quindi ne consegue che la ricerca deve essere orientata all'interno di noi stessi anche se ciò presenta una grande sofferenza. Stiamo andando verso un mondo sconosciuto nel quale è possibile perdersi, rimanere turbati di ciò che si nasconde nel nostro io più profondo o avere una immensa ricompensa: il ritrovamento della pietra occulta, nascosta.
Questa pietra possiede immensi poteri e  permette la trasmutazione dell'essere. Viene qualificata "filosofica" e dopo opportune lavorazioni o "rettifiche", diventa "filosofale", con il suo potere di trasmutare la visione umana delle cose per non seguire più le vie fallaci che si fermno alle apparenze ingannatrici e quindi trasmutare per conseguenza la cosiddetta realtà

"Molti saranno quelli
che scorticando la madre, li rovesceranno la sua pelle addosso."
I lavori della terra - Leonardo Da Vinci

Suggestiva immagine del lavoro contadino dove Gea, la Madre Terra, viene lavorata e preparata per la semina. (In gergo contadino "rivoltare la terra" rovesceranno la sua pelle addosso, significa scavare le zolle e rigettarle al suolo rovesciate).




E-Mail Contact DarkMaster BethStrega Home Page Index Builder Web ©BETH