title
sotto titolo



torcia Malleus maleficarum

Il Malleus maleficarum, pubblicato nel 1486, fu il più popolare fra i manuali per cacciatori di streghe durante il XVI e XVII secolo.
La sua stesura si deve a due frati tedeschi, Jacob Sprenger e Heinrich Kramer, persecutori d’eretici.
Il Malleus forniva un avallo teologico alle superstizioni più grottesche e portò alla tortura e alla morte di migliaia di innocenti, soprattutto donne.
Alle streghe si attribuiva un forte influsso sulla sessualità, e spesso le si riteneva responsabili di causare infatuazioni inopportune, impotenza e sterilità.
Per cementare il loro patto con il diavolo, esse dovevano sovente avere rapporti sessuali con lui, mangiare bambini e fabbricare unguenti con i loro resti. Una volta stipulato il patto, i gesti magici della strega, erano un segnale per il demonio, che faceva accadere l’evento sottinteso.
Il demonio era a disposizione della strega in ogni occasione.

Le streghe accusate di malefici venivano di solito torturate finché confessavano ( ma chi non confessa sotto tortura?? ) e il Malleus raccontava anche come le confessioni fossero estorte con promessa di clemenza una promessa che, però, veniva sempre e invariabilmente disattesa.
Trattasi di altro libro contro le cosiddette streghe.
Chi veniva accusato di stregoneria il più delle volte era innocente ma i processi che si sono succeduti nella storia erano quasi tutti "truccati".
Ben pochi si salvarono perché la "grande bestia della chiesa" aveva un grande bisogno di sangue innocente da versare.









Builder Web ©BETH E-Mail Contact DarkMaster BethStrega Home Page Index