LA CEFALOMANZIA
Predire il futuro con l'uso del teschio

Questo tipo di manzia è assai particolare e affonda le sue radici in un lontano passato tirando in ballo i saggi alchimisti e i veggenti del XVII secolo che consideravano il cranio come sede dell'anima associandolo si alla morte ma anche alla conseguente mirabile trasformazione.
Nelle carte dei Tarocchi vediamo infatti, a questo proposito, la lama chiamata la morte o INNOMINATO che indica sempre trasformazione sia della persona che consulta questo tipo di oracolo sia delle situazioni che si stanno vivendo. Il tarocco della morte non è quindi da vedersi in modo negativo alla pari del cranio umano che diviene, anche se apparentemente tetro, un simbolo di rinascita. Per gli alchimisti poi il cranio era considerato il ricettacolo della trasmutazione vista come una trasformazione interiore dell'adepto. Vedasi la fase chiamata NIGREDO o PUTREFACTIO ( putrefazione ) che viene illustrata spesso in modo allegorico anche con un teschio e con un corvo. Ricordate la sapiente metafora del nero corvo?
"QUANDO IN TUA DOMO NIGRI CORVI PARTURIENT ALBAS COLUMBAS TUNC VOCABERIS SAPIENS!"
( guarda al capitolo dedicato all'introduzione all'alchimia ).
E' per questo che anche il teschio rientra tra gli oggetti del corredo delle persone che studiano la magia; per avere sempre presente il concetto di trasformazione di se stessi ( trasformazione necessaria per poter veramente fare magia ) in uomini e donne di grante potere.

Ma come si esegue questo tipo di manzia?
Un tempo venivano usati crani veri di animali o un cranio umano che secondo alcuni possedeva doti soprannaturali.

cefalomanzia
Non per nulla la storia dei misteri esoterici riporta anche nozioni sui teschi di cristallo che uniscono il concetto riguardante il cranio con quello prettamente energetico derivante dalle vibrazioni dei cristalli. Questo argomento però ci porta un pochino fuori strada e quindi torniamo a parlare di questa divinazione dal sapore .. necromantico .. anche se non ha nulla a che fare con la necromanzia. Ovviamente non è possibile procurarsi un cranio vero ( la profanazione di tombe non è cosa che ci interessa, anche perché sennò si scivolerebbe sulserio verso la necromanzia ) e quindi munitevi per conseguenza di un cranio finto, di plastica o ceramica, anche rivolgendosi ad un negozio di artigianato. Se siamo abbastanza abili ce lo possiamo anche costruire da soli.
L'importante è che il teschio sia cavo per poter far scivolare dei pezzetti di carta dalle orbite al tavolo sottostante. Il teschio va posizionato su una superficie di legno o vetro. La domanda da porre al teschio e le risposte vanno scritte tutte su un pezzo di carta bianca e usando una penna ad inchiostro nero.
Su un pezzo di carta andrà scritta la domanda, su un altro della medesima grandezza scrivete SI, su un altro ancora e sempre uguale scrivete NO.
Piegate ora i 3 pezzi di carta nello stesso modo per far si che non si possano riconoscere tra loro e fateli scivolare all'interno del tescio facendoli passare attraverso le orbite oculari. Coprite il teschio con un panno bianco e rimanete qualche secondo in silenzio ad occhi chiusi, il tempo necessario per aprire la vostra mente e per compiere le azioni che seguono SENZA MAI GUARDARE per evitare di essere in qualche modo influenzati.
Spostate leggermente il teschio per infilarvi sotto la mano, mescolate ancora i pezzi di carta e prendete due biglietti. Lasciatene uno all'interno del teschio. Le vostre mani dovranno essere guidate dal destino e dagli influssi del testhio e non dai vostri occhi. Il pezzo di carta che resterà nel cranio conterrà la vostra risposta. Aprite gli occhi e guardate quindi che cosa è accaduto.
Se nel teschio è rimasto il bigliettino con la domanda significa che è ancora giunto il momento per avere le risposte sperate, se invece è rimasto il bigliettino con il NO o con il SI gioite o meno a seconda della domanda che avete posto.

VARIANTE UNO
Se non siete riusciti a trovare un teschio cavo preparate i bigliettini, piegateli e metteteli sotto il teschio che avete a disposizione. ( Anche negli autogrill sull'autostrada si possono trovare teschi pieni di varia grandezza, almeno così era anni fa ) poi coprite il cranio con il panno bianco. Procedete quindi nello stesso modo illustrato sopra mescolando ad occhi chiusi i bigliettini sotto il teschio per poi prenderne due che metterete da parte per lasciarne uno solo sotto al teschio che vi indicherà la risposta.

VARIANTE DUE
Se siete abbastanza sensibili potete usare il cranio come si fa con la palla di vetro. Scrutate nelle cavità oculari per ricavarne auspici.


Builder Web ©BETH E-Mail Contact DarkMaster BethStrega Home Page Index