tarot title


Prosegui con:
SIGNIFICATI DI 10 ARCANI
SIGNIFICATI DI 12 ARCANI
METODI E STESURE
I COLLEGAMENTI TRA ARCANI
TORNA ALLE ARTI DIVINATORIE








I Tarocchi sono uno strumento oggi molto usato per sondare il futuro ma non si creda che sia poi così tanto semplice usarli. Si presentano come semplici carte da gioco e in effetti i Tarocchi minori sono da sempre usati come un passatempo e impiegati nelle scopette tra amici mentre, i Tarocchi maggiori, composti da 22 immagini allegoriche, non si usano più nei grandi casinò dove solo poker e black jack imperano assieme alla roulette e alle macchinette mangia soldi.
Con gli Arcani maggiori ( detti anche "Lame" ) ormai non si gioca più da tempo immemore. Ci fu un'epoca dove anche con queste carte avevano un ruolo nei giochi da tavolo ma ormai non interessano più nessuno sotto questo aspetto e sono state relegate a strumenti per vedere il futuro, anche se, pure questo impiego, è assai riduttivo se pensiamo che principalmente sono strumenti che possono aiutare ad aprire il terzo occhio e accrescere la sensitività in chi li usa.
Si deve possedere una sensibilità particolare nel maneggiarli, una sensibilità che si riceve dalla nascita ma che si può anche affinare con lo studio e la meditazione. I Tarocchi aiutano il cartomante a vedere oltre se egli si lascia trasportare lontano, guardando i disegni delle carte con il terzo occhio e non con il ragionamento sterile, che rimane fermo alle apparenze e non riesce ad andare oltre. Ogni figura è un simboo e lo si impara gradualmente con la pratica. E' quindi sconsigliabile comprare un mazzo di tarocchi e iniziare la divinazione solo per gioco, leggendo le istruzioni che si trovano unite alla confezione, perchè così facendo si dimentica una cosa molto importante: chi usa i tarocchi compie un atto di magia bianca e chi non ha dimestichezza con i simboli nascosti non potrà mai predire qualcosa di realmente dimostrabile nella realtà cadendo persino nell'errore di profetizzare degli eventi che possono turbare la persona a cui si è letto le carte per gioco. Mai giocare. Si deve prima imparare a gestire questo prezioso strumento. Indubbiamente questo strumento aiuta, qualora sia usato nel modo corretto, a vedere il futuro e le carte del resto non mentono mai, è l'operatore che se non è preparato può prendere ... fischi per fiaschi!. Le carte sanno e non escono mai a caso perchè sono lo specchio di una realtà già scritta e sempre trasformabile. Le carte infatti INDICANO ma NON DETERMINANO. L'ultima parola l'abbiamo sempre noi con la nostra volontà e il nostro libero arbitrio. Quello che leggiamo vale per l'oggi ma se noi mutiamo pensiero e mettiamo altre azioni sulle vecchie azioni, anche i tarocchi muteranno il responso proprio perché noi, con il nostro agire, abbiamo mutato il corso del tempo. Ci si deve fidare della carta uscita dal mazzo per mezzo della nostra mano perchè è uscita appositamente per comunicarci qualcosa ma, se non si è pratici, è possibile falzare il responso. Mai farsi trascinare dalla curiosità di "provare " da soli qualcosa che un gioco non è. I Tarocchi portano con loro simboli di astrologia, numerologia; nascondono svariati significati sia a livello cabalistico, materiale che psicologico. In esse è nascosto un messaggio legato ai colori e uno prettamente allegorico. Il cartomante ha il compito di capire quale sia il significato più giusto da rivelare e questa non è una cosa che si può improvvisare ma si impara solo con il tempo, la pratica e l'estraneazione mentale. Anche qui valgono le immagini che si aprono nella nostra mente e non quello che leggiamo in calce ad una figura.
Durante i secoli di mazzi di tarocchi ne sono stati disegnati tantissimi e sta alla sensibilità di ogni singolo operatore scegliere quello che più gli risveglia immagini dal subcosciente e, come si suol dire in gergo, che gli "parla".
L'importante è lavorare con un mazzo serio, meglio se antico e, come vuole la tradizione, rigorosamente regalato. Se lo riceviamo di regalo ciò vuol dire che eravamo non solo predestinati a leggere le carte ma anche a trarne auspici veritieri. Ogni medaglia ha sempre il suo rovescio e capita a tutti i cartomanti dopo anni di corretto uso di vedere in quei cartoncini colorati qualcosa che ci dispiace e ci disturba, come ad esempio la morte di una persona cara. Non è facile da sopportare e si è portati a non dire quello si è affacciato alla nostra mente ma, se un cartomante è diventato veramente esperto nella lettura di li a poco dovrà fare i conti con la realtà. Anche per questo mai giocare, è il consiglio di una cartomante che usa questo strumento da tanti anni e che si è scottata con la realtà. Le Carte dei Tarocchi sono un mezzo potente che può aprire le porte dell'inconscio e trasportare verso mondi sottili e lontani chi è già sensitivo e medium. Tornare indietro poi non sarà più possibile.


Builder Web ©BETH E-Mail Contact DarkMaster BethStrega Home Page Index