Prosegui con:
Vita di maghi oscuri e alchimisti tormentati, realmente vissuti, che non fecero la storia della magia ma che vogliamo comunque ricordare


Conte di Cagliostro
Cornelio Agrippa

Pietro de Abano
Francis Barret

Abramelin il Mago
Helena Petrovna Blavatsky

Albertus Magnus
Giovanni Jacopo Casanova

Roger Bacon
Aleister Crowley

Alice Bailey
Dott. John Dee

Allan Kardec
Eliphas Levi

Jacques de Molay
Nostradamus

Paracelso
Pitagora

Papus - Gerard Eacausse
Conte di Saint-Germain

Julius Evola
Dion Fortune

René Guenon
Ermete Trismegisto

Honorius
H. Spencer Lewis

Pietro Mora
Cristian Rosenkreuz


Giovanni jacopo Casanova

Casanova era figlio di un attore e Visse i suoi primi anni a Venezia, terra di alchimisti, lavorando come violinista in un teatro prima di intraprendere una serie di viaggi durante i quali si appassionò all'Arte esoterica.
Fù accolto nell'Ordine Massonico di Lione nel 1750 per poi passare nell'Ordine Egiziano fondato da Cagliostro.
Al suo ritorno a Venezia, nel 1735, fu accusato di stregoneria e venne condannato a cinque anni di prigione. Scontò ben poco della sua pena perché organizzò subito una spettacolare fuga ben riuscita che gli avrebbe ridato la libertà. Nel 1786 descrisse questo suo roccambolesco gesto nel famoso libro HISTOIRE DE MA FUITE.
Dopo la fuga dalla prigione soggiornò in Francia ed entrò a far parte della grande, bella e ricca società Parigina. Intraprese però anche altri viaggi, andò a Londra e, nonostante la negativa fama di mago, ricevette persino una onoreficenza dal Papa.
Per le autorità veneziane lavorò come spia e poi, tornato in Boemia, ottenne un posto come bibliotecario e archivista.
Compose versi, libretti d'autore e persino si cimentò nella traduzione del poema Omerico dell'Eliade. Alla storia sono però passate le sue memorie che ci offrono un preciso e puntuale spaccato del bel mondo del diciottesimo secolo.


Builder Web ©BETH E-Mail Contact DarkMaster BethStrega Home Page Index