Prosegui con:
Vita di maghi oscuri e alchimisti tormentati, realmente vissuti, che non fecero la storia della magia ma che vogliamo comunque ricordare


Conte di Cagliostro
Cornelio Agrippa

Pietro de Abano
Francis Barret

Abramelin il Mago
Helena Petrovna Blavatsky

Albertus Magnus
Giovanni Jacopo Casanova

Roger Bacon
Aleister Crowley

Alice Bailey
Dott. John Dee

Allan Kardec
Eliphas Levi

Jacques de Molay
Nostradamus

Paracelso
Pitagora

Papus - Gerard Eacausse
Conte di Saint-Germain

Julius Evola
Dion Fortune

René Guenon
Ermete Trismegisto

Honorius
H. Spencer Lewis

Pietro Mora
Cristian Rosenkreuz


Albertus Magnus ( 1205 - 1280 )
Questo mago è conosciuto dai posteri con il nome di Alberto Magno o il Grande Alberto ed era vescovo di Ratisbona, uomo di grandissima cultura, Doctor Universalis, che si guadagnò il rispetto dei suoi contemporanei come teologo, scienziato, filosofo, astrologo e alchimista. Si dice che avesse scoperto la pietra filosofale capace di trasmutare i metalli vili in oro.
Come riconoscimento postumo ricevette la canonizzazione da parte della Chiesa nel 1931.

Che differenza di trattamento per questo grande uomo di chiesa rispetto a quello riservato agli altri suoi "colleghi" esoterici del suo tempo che invece finivano, per le stesse opere, nel mirino inquisitorio. Comunque sia egli fu un grande mago le cui riflessioni sono considerate attuali e di grandissimo aiuto anche per gli esoterici moderni. Ne riportiamo una assai illuminante:

" Nell'anima dell'uomo esiste un certo potere capace di alterare le cose e subordinare ad esse tutto il resto, soprattutto quando essa è in preda ad un eccesso di amore oppure di odio. Quando, dunque, l'anima dell'uomo viene catturata da una qualche passione in modo irresistibile, è provato tramite esperimenti, che tale eccesso lega tra loro le cose in modo magico, piegandole al suo volere, a ciò che essa desidera. Chiunque voglia conoscere il segreto del fare e disfare questo genere di cose sappia che è potere di ognuno influire magicamente sulle cose, qualora egli sappia abbandonarsi ad una passione forte."

Le sue opere più note sono Le Grand albert e Le Petit Albert, il grande e il piccolo alberto.
Il Grande Alberto è chiamato anche Il Libro dei Segreti e consiste in una raccolta di ricette di magia naturale che riguardano le proprietà e le corrispondenze magiche di pietre e piante.
Nel libro vi sono, inoltre, molte citazioni di un certo Aronne, mago alla corte imperiale di Bisanzio all'epoca in cui imperatore era Manuele I. Il libro è diviso in quattro parti: sui poteri magici di alcune erbe, sui poteri magici di alcune pietre, sui poteri magici di alcuni animali e le meraviglie del mondo.

Builder Web ©BETH E-Mail Contact DarkMaster BethStrega Home Page Index