Prosegui con:
Vita di maghi oscuri e alchimisti tormentati, realmente vissuti, che non fecero la storia della magia ma che vogliamo comunque ricordare


Conte di Cagliostro
Cornelio Agrippa

Pietro de Abano
Francis Barret

Abramelin il Mago
Helena Petrovna Blavatsky

Albertus Magnus
Giovanni Jacopo Casanova

Roger Bacon
Aleister Crowley

Alice Bailey
Dott. John Dee

Allan Kardec
Eliphas Levi

Jacques de Molay
Nostradamus

Paracelso
Pitagora

Papus - Gerard Eacausse
Conte di Saint-Germain

Julius Evola
Dion Fortune

René Guenon
Ermete Trismegisto

Honorius
H. Spencer Lewis

Pietro Mora
Cristian Rosenkreuz


Honorius
Autore del famosissimo grimorio COSTITUZIONE DI ONORIO, attribuito anche a Papa Onorio I del settimo secolo e a Papa Onorio II del tredicesimo secolo. In queste pagine si legge la versione cristianizzata di un famoso rituale evocatorio probabilmente appreso dalla Chiave di Re Salomone. Eliphas Levi sosteneva che questo testo dovesse, a tutti gli effetti, essere attribuito all'antipapa Onorio II e che " le forme superstiziose e sacrileghe vengono usate per nascondere i segreti a coloro che non sono invitati. " Il Libro di Onorio o Liber Juratus, conosciuto nel tredicesimo secolo anche come Liber Sacer o Liber Sacratus, è comunque uno dei più gettonati testi di magia medioevale e spesso si è trovato al centro di un costante e crescente interesse per la rinascita occulta, anche verso la fine del diciannovesimo secolo.
Originalmente era scritto in Latino e poi fu tradotto da altri studiosi in svariate altre lingue. Indubbiamente si tratta di un testo fondamentale a cui si sono ispirati molti successivi autori per le loro opere erudite rivolte alla magia evocatoria. Il contenuto del libro si basa su dei rituali magici complessi, espone una lista di Nomi Divini, le rappresentazioni dei sigilli degli Angeli, degli Spiriti e dei Demoni dei vari ordini, propone le istruzioni su come preparare ed utilizzare i sigilli magici, le orazioni, gli incensi e le erbe per le varie fumigazioni legate ai giorni, ai mesi e alle stagioni e illustra i nomi degli Angeli associati a ciascun pianeta, gli esorcismi e le formule relative. 
Persino nel testo Ars Notoria si ritrovano passi contenuti nel Liber Juratus, una delle fonti di massima ispirazione per l'autore.

Builder Web ©BETH E-Mail Contact DarkMaster BethStrega Home Page Index