Prosegui con:
Vita di maghi oscuri e alchimisti tormentati, realmente vissuti, che non fecero la storia della magia ma che vogliamo comunque ricordare


Conte di Cagliostro
Cornelio Agrippa

Pietro de Abano
Francis Barret

Abramelin il Mago
Helena Petrovna Blavatsky

Albertus Magnus
Giovanni Jacopo Casanova

Roger Bacon
Aleister Crowley

Alice Bailey
Dott. John Dee

Allan Kardec
Eliphas Levi

Jacques de Molay
Nostradamus

Paracelso
Pitagora

Papus - Gerard Eacausse
Conte di Saint-Germain

Julius Evola
Dion Fortune

René Guenon
Ermete Trismegisto

Honorius
H. Spencer Lewis

Pietro Mora
Cristian Rosenkreuz


Fondatrice della Società Teosofica


Helena Petrovna Blavatsky ( 1831 - 1891 )

All'età di diciotto anni lasciò il suo paese, la Russia e anche il marito, con il quale restò sposata appena diciotto mesi, per iniziare dei lunghi viaggi che sono una caratteristica di molti occultisti. Ma i suoi furono più strabilianti, come ella stessa ebbe modo di raccontare.
Visitò il Canada, il Nord America, Il Messico, il Tibet e l'India. Tornò anche in Russia dove si affiancò a Garibaldi nella battaglia di Mentana nel 1867. Nel 1873 si recò a New York per approfondire e studiare i fenomeni spiritualisti che a quel tempo andavano di moda Attirò su di se l'ammirazione di molte persone tra le quali il colonnello Olcott che l'avrebbe accompagnata per il resto della sua vita.
Nel 1875 fondò La Società Teosofica che sin dall'inizio riscosse un notevole successo. Nel 1877 scrisse l'ISIS UNVEILED con ilquale testo si ripropose di fare la storia esoterica dell'umanità e della religione. Due anni dopo si recò nuovamente in India dovericostruì la Società Teosofica, ad Adyar un sobborgo di Madras, suscitando l'orrore dei missionari e l'imbarazzo dei sacerdoti Indù a seguito dei particolari fenomeni che riuscivano a ricreare.
Nonostante gli scandali e uno schiacciante rapporto fatto da un investigatore della SOCIETA' PER LA RICERCA PSICHICA, il gruppo fondato dalla Blavatsky affiancava sempre più nuovi adepti. Quando morì, a Londra, i suoi discepoli sparsi in tutto il mondo erano ormai centomila. Negli anni successivi la sua morte però la teosofia ebbe notevoli problemi e subì parecchie defezioni anche a causa di alcuni "scivoloni" come le false visioni del vescovo Leadbeater e all'enfasi messianica.
Attualmente la Società Teosofica è in ripresa e punta a tornare agli antichi splendori.


Builder Web ©BETH E-Mail Contact DarkMaster BethStrega Home Page Index