fuoco
come preparare un rito
fuoco
LA MAGIA OSCURA
IL POTERE MAGICO
I 28 TALISMANI LUNARI
ELIPHAS LEVI: LA PREPARAZIONE DI UN RITUALE
REGOLE  - MAGIA -  POTERE
FORMULE DELL'ENCHIRIDION DI PAPA LEONE III
TAVOLA DEI CARATTERI DIVINI
TALISMANO DELLE POTENZE CELESTI
LA CHIAVE DEL DOMINIO
NON UNO MA TRE PER FARE UNO
DEALBATE LATONA ET FRANGITE LIBROS
ANELLI MAGICI
IL SETTIMI FIGLI E IL RITUALE DEI 7 NODI
LETTERE E NUMERI
MEDITAZIONE

LE FASI LUNARI
Durante la fase crescente si eseguono rituali per dare loro una forte spinta e i risultati di tutte le operazioni che si compiono saranno decisamente immediati. In questa fase la Luna sta aumentando il suo volume e quindi è ottima per associazione a i riti legati alla salute, all'amore, all'amicizia, per la fortuna e per il fascino. E' la Luna buona per iniziare un progetto, attirare novità e incremento anche in campo lavorativo e per concepire un figlio. Nel secondo quarto crescente, che va dal primo quarto alla luna piena, si usa l'energia della Luna per tutte le operazioni di espansione, per dare potenza alle cose al fine di aumentarne i risultati, di qualsiasi genere.
Nel periodo del plenilunio, la Luna Piena, si possono mettere in atto qualsiasi tipo di rituali perché ci troviamo nella fase del suo pieno potere e del suo massimo fulgore. E' la Luna chiamata delle "rapide conclusioni", adatta per tutti i lavori che vogliamo vedere risolti e concretizzati in breve tempo. E' favorevole alla meditazione, alle pratiche di affermazione del proprio potere e per rendersi più carichi e forti.
Nella fase calante si possono eseguire operazioni di allontanamento, per bandire i nemici e per disgregare gli ostacoli. E' la fase giusta per chi vuole porre termine a qualcosa, ad una dipendenza ma anche per le opere oscure o per allontanare le energie negative. Nell'Ultimo Quarto quando la Luna scivola lentamente nel buio per divenire Nuova, si eseguono riti di distruzione, allontanamento deciso di persone moleste e per la disgregazione. E' anche il periodo buono da dedicare ai rituali detti "la semina occulta", per tutti i progetti a lunga scadenza. Corrisponde alla fase al nero in alchimia, la nigredo o putrefactio che sempre precede la rinascita e il rinnovamento. E' in questa fase che si eseguono i riti di iniziazione proprio perché la luna si rinnova e rinasce.
Gli ultimi 3 giorni che precedono il Novilunio i riti si tingono di un "nero profondo" e sono i giorni migliori per attuare propositi oscuri di annullamento e stroncamentoi.
Nel Novilunio ( Luna Nuova ) si eseguono tutti quei rituali volti alla distruzione e al danno, per bandire i problemi, gli ostacoli, per stroncare qualsiasi tipo di maleficio e per difendersi dai danni occulti. In questa fase si eseguono riti per onorare le anime dei defunti. La Luna Nuova è detta la Luna dei cambiamenti e delle svolte. I rituali messi in atto è in questo momento che danno i loro primi frutti, all'improvviso e rapidamente.
La Luna Nuova porta sempre ottenimenti, cambiamenti e trasformazioni.
Quando in un mese si verificano due LUNE NUOVE la seconda viene chiamata LUNA NERA. In questa fase tutta la forza che si esprime durante le fasi calanti e il novilunio si accentua. I rituali che si possono mettere in atto sono i medesimi a quelli descritti per queste fasi ma ora risultano molto più incisivi ed efficaci. Attenzione, maneggare con cura perché questo è il regno di ECATE.
Se in un mese abbiamo invece due Lune Piene i significati attribuiti per la Luna Piena in questo giorno vengono amplificati e la Luna in questo caso verrà chiata Luna blu o Luna Azzurra.


oggetti magici

Ovviamente non tutto ciò che è indicato nell'estratto che segue firmato da Eliphas Levi per prepararsi ad eseguire un rituale è oggi usato alla lettera dai maghi e dalle streghe moderne ma comunque, prendere spunto si può e giova, dato che queste sono le radici della Magia erudita e perfetta che abbiamo studiato. Basta solo adattare il tutto ai nostri tempi per trovare le giuste procedure.
Sarà utile anche vedere in che fase si trova la Luna in cielo, ( qui a lato le indicazioni relative alle fasi Lunari da osservare per eseguire un rituale ), usare candele del colore adatto al giorno ( le indicazioni le trovate qui sotto ) e aggiungere anche queste due altre regole millenarie alla pianificazione di un rituale che siete in procinto di eseguire al fine di renderlo corretto e vincente.


I significati dei colori delle candele e le loro vibrazioni:

La candela nera
è associata al sabato e a saturno e viene erroneamente associata con le pratiche esoteriche più oscure dimenticando che il nero è l'immutabile origine di tutto, tutto ha avuto origine dal nero, anche il colore bianco suo opposto.
La candela nera viene usata per assorbire le negatività in un luogo. Il nero assorbe e rende positivo il negativo. Durante un rituale, qualsiasi esso sia, non può mai mancare una candela nera ed una bianca, che richiamano alle due colonne che sorreggevano il tempio del grande Re Salomone, una colonna bianca e una nera appunto, a loro volta sono i simboli delle due forze su cui si basa l’esistenza, il BINARIO posto in equilibrio generatore. Durante un rituale le due candele devono essere disposte una a destra (la bianca) e una a sinistra (la nera).
La candela bianca o grigia
sono associate al lunedi e alla Luna. Il Bianco rappresenta la purezza, la spiritualità. Al contrario della candela nera, la bianca purifica ma si sporca. E' il colore stesso della luce ma è anche il colore della morte, del pallore cadaverico, il bianco facilmente si sporca mentre il nero rimane inalterato. Quando si usa una candela bianca è utile abbinarla sempre ad un pezzo di tormalina nera o altra pietra sempre di colore nero che assorbe le negatività e anche un cristallo di rocca. La candela grigia ha su di se un colore terribile perchè non è definibile. Il grigio crea nebbia e confusione, suscita inerzia; è sinonimo di tristezza ma può essere utilizzato per rallentare e bloccare gli eccessi. Viene associato all’occulto, ai sogni, alla medianità.
La candela color argento è associata al Lunedi e alla Luna. Porta il colore del magnetismo e rappresenta la femminilità anche nelle sue espressioni feconde. Respinge le potenze negative e apre le porte al piano astrale. E' una candela che possiede un colore ricettivo ed intuitivo, magnetico, stimola la fecondità del pensiero e le facoltà medianiche. Porta verso altri mondi, verso le pratiche divinatorie, alla magia dei sogni che ci connette con altre alte dimensioni.
Trovare candele di colore argento pieno è molto difficile, in genere in commercio vi sono semplicemente candele bianche colorate di argento. Per questo motivo si preferisce sostituire la candela argento con una candela bianca.

La candela blu o azzurra è associata al giovedi e a Giove.  Il blu è il colore del cielo notturno e ill celeste è la verità, il potere occulto, la medianità. Questi colori sono legati alla materia e sono i colori giusti per creare una vibrazione positiva o per trovare un'ispirazione, creano un contatto con il mondo superiore e richiamano la potenza. Il blù è anche il colore adatto per attirare denaro e agiatezza.
La candela verde è associata al venerdi e a Venere. Possiede il colore della vita, è simbolo di abbondanza e fertilità. Questo è il colore della fortuna, della generosità, della rigenerazione, della fecondità, del lavoro produttivo, dell’amore e dei desideri.
La candela di colore giallo o oro è associata al sole e alla domenica, possiede il  colore simbolo dell'intelletto, dell'immaginazione, del potere della mente. L'oro attrae le influenze più nobili, è il colore dello splendore, del trionfo e della potenza.
La candela rossa è associata a Marte e al giorno del martedi, è il colore della salute, del vigore, della forza, della potenza sessuale, del coraggio e della passione. Il rosso è però anche il colore del fuoco e della distruzione, è il sangue del sacrificio e dei conflitti. E' il colore che stimola a combattere ma anche a litigare. Le candele di questo colore vengono usate anche nei rituali di attrazione amorosa che di purificazione.
La candela rosa. Il colore richiama il rosso diluito con il bianco o viceversa ad un bianco con una aggiunta di rosso. Ha quindi i connotati del rosso ma molto meno aggressivo ed è quindi associato all'amore, al sentimento esaltato dal romantico. E' armonia, affetto, l’amicizia. Si usa per portare la pace e appianare le divergenze nella coppia o tra amici, per rendere una persona più serena e pacifica.
La candela marrone è associata al mercoledi e a Mercurio. Il marrone è legata alla terra, alla stabilità, dona concretezza, alla sicurezza. E' la terra che da i suoi frutti.
La candela arancione è associata al sole e alla domenica. Possiede in se due colori, il rosso e il giallo, che uniti danno "scossoni forti". E' il colore della candela che stimola quindi a far ripartire situazioni ferme.
La candela viola ha in se il più alto dei colori, è la meta suprema ma anche il colore più odiato dai superstiziosi. Ha un'alta frequenza che non tutti sono capaci di sostenere. Fa riflettere, fa vedere, spinge al sacrificio e alla rinuncia. Aiuta a distaccarsi dalle dipendenze e dagli amori sbagliati, è un colore altamente spirituale. Questa candela ha forti vibrazioni legate agli spiriti e di conseguenza viene utilizzata in tutto ciò che ha a che fare con lo spiritismo e i medium. E' associata al mercoledi e a Mercurio ma si può accendere in qualsiasi giorno se la si usa per richiamare gli spiriti.

Tratto dal Rituale dell’Alta Magia di Elifas Levi.

Il mago che vuole procedere alle opere di luce e di ricchezza deve operare di domenica (giorno del Sole) fra la mezzanotte e le otto del mattino, oppure dalle tre del pomeriggio alle dieci di sera. Sarà vestito d’un abito di porpora e porterà la tiara e bracciali d'oro. L’altare pei profumi e il tripode pel fuoco sacro saranno ornati di ghirlande di alloro eliotropio e girasole; i profumi saranno il cinnamomo, l'incenso, lo zafferano e il sandalo rosso; l’anello sarà d’oro con un crisolito o un rubino; i tappeti saranno di pelli di leone, i ventagli di piume di sparviero.

Il lunedi (giorno della Luna), per le opere di divinazione e di mistero, si vestirà un abito bianco laminato d’argento, con una triplice collana di perle vetrerie e seleniti; la tiara sarà coperta di seta gialla col monogramma di Gabriele in ebraico ricamato in argento; i profumi saranno il sandalo bianco, la canfora, l’ambra, l’aloe e i semi di cocomero; le ghirlande saranno d'artemisia selenotropio e ranuncoli gialli; si eviterà tutto ciò che è nero addosso e non si porterà altro metallo che l’argento.

Il martedì (giorno di Marte), per le opere di collera e di castigo, la veste sarà rosso di fiamma o di sangue, con una cintura e bracciali d’acciaio; la tiara sarà cerchiata di ferro; non si adopererà la bacchetta, ma la spada magica; le ghirlande saranno di assenzio e ruta e si avrà in dito un anello di ferro ornato di una ametista.

Il mercoledì (giorno di Mercurio) per le opere di abilità scienza ed eloquenza, la veste sarà verde e di stoffa cangiante; la collana di perle di vetro cave e ripiene di mercurio; i profumi saranno il benzoino il macis e lo storace; le ghirlande di narciso, giglio, mercuriale e maggiorana.

Il giovedì (giorno di Giove), per le opere di ambizione e di politica, la veste sarà scarlatta coi caratteri di Giove e queste tre parole: Giarar, Bethor, Samgabiel; i profumi saranno l’incenso, l’ambra grigia, i grani di paradise, il macis e lo zafferano; l’anello avrà uno smeraldo o uno zaffiro; le ghirlande saranno di quercia, pioppo, fico e melagrano.

Il venerdì (giorno di Venere), per le opere d’amore, l’abito sarà azzurro cielo, ornato di verde e di rosa ; le ghirlande saranno di rosa mirto e olivo; l’anello sarà ornato di una turchese, la. tiara di lapislazzuli e berilli; il ventaglio sarà di penne di cigno; sul petto si avrà un talismano di rame coi caratteri di Anaele e le parole: Aveeva, Vadelililith.

Il sabato (giorno di Saturno), per le opere di maledizione e di morte, la veste sarà nera, o almeno scura, con ricami in seta arancione; si avrà al collo una medaglia di piombe coi caratteri di Saturno e le parole Almalec, Aphiel, Zarahiel; i profuma saranno l'Assa fetida, lo Zolfo; l’anello al dito dell'operatore avrà un'onice; le ghirlande saranno di frassino cipresso e elleboro; sull’onice dell'anello s’inciderà una doppia testa di Giano.



MAGIA DELLE ESSENZE
COME NEUTRALIZZARE I COLPI DI RITORNO
COME LANCIARE UN PENSIERO CALAMITA
LA BACCHETTA O IL BASTONE DI COMANDO Tratto dalla Clavicola
CONSACRAZIONE DEL PERSONALE GRIMORIO Tratto dalla Clavicola
I GRANDI PENTACOLI CONTRO LE NEGATIVITA'
IL RITO DI ABIURA PER CANCELLARE UN RITO FATTO
L'USO RITUALE DEI CHIODI E DEL FILO DI RAME COME DIFESA CONTRO I MALEFICI
I RITMI CIRCADIANI
Lo stile di vita del praticante
PANTHEON EGIZIANO
AMULETI E TALISMANI
FORMULE
MAGIA DELLE CANDELE





candles ritual














candles ritual
-Mail Contact DarkMaster BethStrega Home Page Index Builder Web ©BETH